«

»

Giu 18

Pdl: Parole d'ordine primarie sono partecipazione e regole stringenti

L’incontro di oggi è un nuovo passo in avanti nel percorso di rilancio del Pdl. Le primarie sono uno degli strumenti che possono contribuire a raggiungere questo obiettivo, ma affinché siano davvero efficaci devono essere fondate su due parole d’ordine: regole stringenti e partecipazione. Le regole stringenti, che tutti devono rispettare, sono indispensabili per dare un segno tangibile di discontinuità rispetto al passato di un partito che non sempre è riuscito a far osservare direttive che pure erano scritte.

La partecipazione si garantisce aprendole a tutti e rendendo facile l’adesione per chiunque voglia esercitare il proprio diritto di scelta.

È anche importante sancire a monte il principio per il quale tutti quelli che parteciperanno alle primarie lo facciano nell’ottica di accrescere il Pdl e non come trampolino di lancio per seguire ambizioni personali».

 

Condividi

1 comment

  1. Vito Cipolla

    Complimenti, ottimo, sei grande Giorgia. Purtroppo ci sono molti imbecilli, che sulla tua pagina facebook, continano ad insultarti ed offenderti, come persona prima e come politica dopo. Ma tu non ti curare di loro. Sanno solo fare della polemica sterile. Condividio pienamente il tuo pensiero. Concordo con le regole stringenti e le primarie ad ogni livello. Oggi leggendo un pò i giornali, ci sono una serie di articoli che parlano di PDL allo sfacio, che ormai è diviso su tutto, che non vi è accordo, anche tra Berlusconi ed Alfano, c’è una diversità di vedute e di pensieri. Il Primo vorrebbe sfascaiare tutto e creare mille liste civiche, spacchettando il PDL. Il secondo invece è per un Restyling del PDL. Si vocifera che alcuni di voi vorrebbero fare un gruppo o lista civica di ex An. Tutte queste voci, anche se non veritiere, spiazzano gli elettori di destra e anche gli iscritti al PDL, perchè non capiscono quali siano davvero le intenzioni della dirigenza, sulla ristrutturazione e futuro del PDL. Sarebbe opportuno che da parte vostra ci sia una posizione netta e venga detto una volta per tutte cosa si vuole fare da grandi e cosa ne sarà del PDL in futuro. Io posso solo confermarti la mia fedeltà ed il mio aiuto, e che ti seguirò sempre, qualunque strada o decisione intendi prendere, se rimanere nel PDL per migliorarlo, io ci sarò. Se invece pensi di uscire e creare qualcosa di tuo, anche in questo caso io ci sarò. Questoperchè ritengo che tu sia un ottima politica, anzi la migliore, la più ingamba e coerente ed onesta ai nostri giorni. Siccome condivido le tue idee e i tuoi pensieri politici, nonchè i tuoi principi, ti seguirò sempre e sarò sempre al tuo fianco. Puoi contare su di me per qualunque cosa. Se hai bisogno di qualunque cosa, bellissima Giorgia, puoi contare su di me. Grazie ancora un abbraccio.
    Con affetto
    Vito Cipolla

Rispondi