Nov 08

Inno Mameli: Identità italiana diventa strumento formazione giovani generazioni

Con l’ok del Senato alla legge per l’insegnamento dell’Inno di Mameli nelle scuole e l’istituzione del 17 marzo come Giornata dell’Unità nazionale, l’identità della nostra Patria e la storia del nostro popolo diventano degli strumenti di formazione delle giovani generazioni, che avranno finalmente modo di conoscere quei sentimenti di appartenenza e amor patrio che fanno dell’Italia una Nazione. Ringrazio tutti i colleghi, a cominciare dall’on. Frassinetti, che hanno condiviso questa battaglia e che ci hanno consentito di raggiungere oggi questo splendido risultato

Condividi

2 comments

  1. Mi consenta invece di dispiacermi per vedere come Patrioti sinceri si siano prestati, con questa legge, a fare il gioco di chi ha svenduto la Sovranità Nazionale, oggi come ieri, a potentati stranieri (politici o finanziari) chiedendo persino di voler rinunciare ad altre quote di Sovranità in nome dell’internazionalismo non più comunista ma europeo. E sono gli stessi che vogliono demolire le nostre Radici e la nostra Identità con l’immissione di milioni di stranieri, concedendo loro cittadinanza e voto per mandare anche noi, come già è accaduto agli Stati Uniti, nell’abisso del multietnicismo senza Tradizione, senza Storia, senza Passato. Questa legge andava bene 40 anni fa, non oggi che è solo fumo negli occhi per ingannare i gonzi sulle reali intenzioni delle consorterie della finanza internazionale e dei loro commissari in Italia. Perchè vi siete prestati al gioco ?

    • Vito on 9 novembre 2012 at 12:02
    • Rispondi

    Complimenti per la battaglia vinta. Sei Grande. Hai lottato per ciò in cui credevi. cosa che continuerai a fare. Per questo hai la mia più sentita ammirazione. E moltissima stima in te, sia come persona, sia come politico. Rimani sempre la migliore di tutti. Per me è un onore seguirti, e sempre lo faro, qualunque strada percorrerai non sarai mai sola. Noi Crediamo. Auspico che altre battaglie riuscirai a vincere. Sempre al tuo fianco bellissima Giorgia.
    Con affetto
    Vito

Rispondi