Gen 09

Sì a Marco Pannella senatore a vita

Credo che le idee dei radicali siano quanto di più distante ci sia dalla mia visione del mondo. Molte di queste non sono condivisibili, prime su tutte le campagne pro eutanasia, aborto e droga, le combatto e continuerò a farlo. Ma questo non mi impedisce di riconoscere a Pannella di aver sempre combattuto per le cose nelle quali crede con onestà e coerenza. Non dimentico che 25 anni fa, quando la destra non aveva diritto di parola, Pannella animava trasmissioni per dare a tutti la possibilità di confrontarsi. E non ha accettato la violenza politica che la sinistra estrema considerava lecita negli anni di piombo. Abolirei la norma costituzionale sui senatori a vita, ma se quegli scranni sono stati occupati negli anni da gente come Scalfaro e Monti, ben venga la nomina di Marco Pannella, un uomo che non si è mai risparmiato per portare avanti quelle idee in cui crede.

Condividi

6 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. ma neppure a parlarne; ritira la proposta, per l’amor del cielo!
    mn

  2. No. Il fatto che Pannella “combatta” (con cappuccino e brioches ?) le SUE battaglie non significa affatto che debba essere nominato senatore a vita. Anche e soprattutto perchè credere in qualcosa (e anche morire per quel qualcosa) non rende quel qualcosa la verità o più giusto di quanto non sia. E le “battaglie” di Pannella, da divorzio in poi, hanno scardinato la nostra società, aprendo al disordine (sociale e morale) che è l’anticamera del crollo di una civiltà e della distruzione di una società. Non vedo alcun merito nella vita di Pannella tale da consentirgli di diventare senatore a vita. E ometto il giudizio personale “a pelle” sul personaggio. E poi la smettiamo di sostenere sempre le candidature di qualcuno che sta dall’altra parte della barricata ? Dopo lo scivolone di Berlusconi sulle coppie di fatto, non ne abbiamo bisogno di altri se vogliamo recuperare e impedire la deriva marxista della Nazione.

    • Luca on 12 gennaio 2013 at 17:28
    • Rispondi

    Credo che sia giusto riconoscere a Pannella onestà, coesrenza e dedizione ai suoi principi morali e politici. Chiunque sostenga la democrazia e la libertà avrà sempre il mio appoggio. Abbiamo come mai prima bisogno di onestà, moralità, coerenza di pensiero ed ideali e credo Pannella abbia molto da insegnare alle generazioni politiche di oggi. Lui ha saputo proporre qualcosa, sia esso condivisibile o meno, purtroppo vedo che oggi in politica si mira solo ad attaccare l’ avversario e poco a sostenere le proprie ideologie….. forse perchè non ci sono più idee, conoscenza e cultura, elementi di base per ogni tipo di ideologia. Credo che oltre ai 315 senatori possa degnamente sedere al Senato Marco Pannella

    • Loredana on 14 gennaio 2013 at 01:27
    • Rispondi

    Sono d’accordo con la Meloni; brava!

    • Loredana on 14 gennaio 2013 at 01:28
    • Rispondi

    Sono d’accordo; brava!

    • Lorie on 14 gennaio 2013 at 01:29
    • Rispondi

    approvo!

Rispondi