Mag 01

Sì all'abolizione dell'Imu. La casa è un bene sacro. Da FdI proposta per restituzione con titoli di Stato

Per Fratelli d’Italia la casa è un bene sacro, né tassabile né pignorabile. Lo abbiamo detto per primi e per primi siamo pronti a votare l’abolizione dell’Imu sulla prima casa.

Ma fare opposizione costruttiva al governo Letta significa anche presentare provvedimenti nell’interesse della Nazione. Ed è quello che Fratelli d’Italia intende fare rilanciando la proposta di restituzione dell’Imu pagata finora, attraverso l’emissione di titoli di Stato a dieci anni, per la somma corrispondente a quella versata dagli italiani.

La copertura economica è data dai soldi degli interessi che Monte dei Paschi di Siena verserà sul prestito di 4 miliardi di euro concesso dallo Stato italiano. Perché dopo aver visto che i soldi dell’Imu sulla prima casa sono finiti nelle casse delle banche per coprire le loro speculazioni finanziarie, intendiamo affermare il principio contrario: togliamo i soldi alle banche e ridiamoli agli italiani.

Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

    • cost on 1 maggio 2013 at 18:04
    • Rispondi

    il commento che mi viene spontaneo è quello relativo alla frase del giorno citata nel blog…cominciate a fare ciò che è necessario,poi ciò che è possibile.All’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile….Ma fate in fretta però perchè il tempo è ormai scaduto

    • luciano buttarelli on 3 maggio 2013 at 10:34
    • Rispondi

    Sarei d’accordo in tutto,ma eliminare l’ imu a tutti non è giusto perché ne perderebbero tutti i Comuni in cui esistono proprietari molto facoltosi che non avrebbero alcun problema pagando una giusta tassa. Occorre invece di togliere studiare una possibile tassazione equa. Vero è che il Sig.Berlusconi dovrebbe pagare molto e la legge gli farebbe molto comodo,anche se lo ha promesso in campagna elettorale,ma non dovrebbe far cadere un Governo soltanto perché lo ha promesso.Io aspetto da anni le sue promesse (portare le pensioni minime ad €1000;oltre alle assunzioni di 1000 lavoratori,;il ponte di Messina,ecc) e quindi non sarebbe la prima volta che promette e non mantiene,ma questa volta farebbe cadere un governo agli inizi e i cittadini non perdonerebbero facilmente ed il primo sarei io. Noi abbiamo la necessità di poter acquistare invogliando le industrie a produrre e di conseguenza assumere lavoratori e non è certo questo il periodo di fare i CAPRICCI ^: Rinunce oramai ne abbiamo fatte tante e l’IMU può aspettare,intanto la sospendete e poi ci ragionate.Importante invece dimostrare maggior onestà nel ridurre gli stipendi dei parlamentari, togliere il finanziamento ai partiti,alle Regioni se non dimostrassero gli investimenti e sollevare l’edilizia,industria trainante,dando la possibilità di acquistare la casa a riscatto costringendo le banche al finanziamento con l’accordo dei Comuni che potrebbero offrire alle imprese aree gratuite edificabili,ottenute permutandole con un aumento del volume edificabile ai proprietari disposti alla cessione.Quindi si avrebbero terreni gratuiti e quindi case a metà prezzo pagabili a 30 anni,cioè come un normale affitto.

    • Leonardo on 3 maggio 2013 at 11:49
    • Rispondi

    Attenzione !
    Circa l’IMU, occorre cambiare la norma sulla PRIMA CASA, sono proprietario di 2 appartamentini e vivo come residente in un terzo non di mia proprietà. Bene pago tutta l’IMU per entrambi i miei 2 appartamenti come seconde case. Ed anche la casa dove vivo paga l’IMU come seconda casa. Ciò significa che per questi 3 appartamenti non esiste la prima casa. La norma dovrebbe prevedere che qualsiasi proprietario di case, indipendentemente che ci abiti o no, abbia il diritto di considerarne una di queste come PRIMA CASA. Se si vuole evitare speculazioni varie (es. per chi abita in una grande casa), stabilite una franchigia in metri quadri (es. fino ai 150 mq) o in importo (es. fino a 400 euro) valida per tutti, in modo che anch’io possa avere una PRIMA CASA, altrimenti è un furto. Io i miei 2 appartamenti me li sono sudati, non rubati, Grazie.

    • marilena on 3 maggio 2013 at 19:18
    • Rispondi

    Concordo su quanto detto riguardo l’abolizione imu e pignoramento prima casa. Penso chre una famiglia faccia moltissimi sacrifici per se stessa e per garantire un bene duraturo perr i propri figli. Inoltre paghiamo già abbastanza se si ha un mutuo per acquistare una casa!
    Grazie per quanto state facendo.
    Marilena, che sta già facendo grandi sacrifici per pagare il mutuo della prima casa e con un solo stipendio sicuro

Rispondi