Giu 07

Epifani offende Roma e i romani

Gli sproloqui di Guglielmo Epifani, che parlando di ‘centrodestra che deve abbassare le penne’ chiarisce perché Fratelli d’Italia non potrebbe mai stare in una maggioranza con lui e il suo partito, offendono Roma e l’intelligenza dei romani.

Tutti ricordano la reazione traumatica della sinistra nel 2008 dopo la sconfitta, abituata com’era a considerare il Campidoglio una proprietà privata, oltre che un salvadanaio. E ricordiamo gli imbarazzanti tentativi di negare i debiti e le magagne che avevano lasciato in eredità alla nostra città. Per risolverli serviva la bacchetta magica di mago Merlino.

Noi speriamo che romani scelgano di dare ad Alemanno e al centrodestra la possibilità di passare a una seconda fase di esperienza di governo che ci consenta di disegnare il nostro modello di città, dopo cinque anni passati a rimediare ai disastri di quella gestione scellerata dell’amministrazione.

In ogni caso siamo certi che esprimeranno il loro voto nell’interesse della città e non per gratificare l’ego della sinistra e del segretario del Pd.

Condividi

Rispondi