«

»

Giu 16

Dl Fare, per FdI è vittoria, ma obiettivo è impignorabilità senza condizioni

Per Fratelli d’Italia i provvedimenti sulla casa contenuti nel ‘decreto Fare’ rappresentano una vittoria e un importante passo in avanti per la sicurezza e la crescita economica e sociale dell’Italia. Siamo stati i primi a sostenere che la casa è un bene sacro, non tassabile e non pignorabile. Abbiamo trasformato questa proposta in un punto caratterizzante della campagna elettorale e del nostro programma. Il centrodestra lo ha fatto suo e oggi con soddisfazione possiamo affermare che quella nata come una nostra battaglia è diventata patrimonio di tutte le forze politiche. Dopo aver portato innalzato a 120mila euro la soglia dei debiti tributari per l’avvio delle procedure esecutive di riscossione il prossimo step sarà quello di rendere le norme retroattive. L’obiettivo finale, però, resta l’impignorabilità della prima casa, ottenuta con grandi sacrifici e nella quale vive una famiglia, senza condizioni e senza distinzioni

Condividi

2 comments

  1. ciancia rules

    occorrerebbe non solo sulla prima casa, ma sull ìntera sacralità dei diritti dell’ individuo. Non si può pignorare ciò che si è conquistato con sacrificio di tanti. Diritto alla casa, ma anche alla salute, al lavoro, allo studio…

  2. TONINO

    LA PRIMA AD ECCEZIONE DELLA BANCA CHE TI HA EROGATO IL MUTUO, PER CUI VANNO BENE LE REGOLE APPROVATE.TUTTI GLI ALTRI DEBITORI POSSONO PIGNORARE TUTTO , TRANNE CHE IL TETTO SOTTO CUI ABITI. UNA LEGGE SECCA NON INTERPRETABILE , PERCHE’ DI CERTI GIUDICI ,FIDARSI E’ BENE MA NON FIDARSI E’ MEGLIO.

Rispondi