«

»

Lug 30

Carceri: Proporremo l'innalzamento del massimo della pena per il reato di stalking

È incredibile che il Senato piuttosto che correggere il vergognoso decreto svuota carceri, che noi abbiamo ribattezzato “l’indulto mascherato”, sia riuscito addirittura a peggiorarlo.

L’abuso della carcerazione preventiva in Italia è una grande questione aperta, che Fratelli d’Italia ha posto tra le priorità che il Parlamento deve affrontare, anche per risolvere l’emergenza del sovraffollamento carcerario. Un conto però è lavorare per modificare il meccanismo nel suo complesso, un altro è intervenire in maniera schizofrenica con provvedimenti che rischiano di compromettere l’incolumità dei cittadini e delle vittime. Sono fattori decisivi, come ad esempio il livello di pericolosità sociale, a determinare quali reati debbano prevedere la custodia cautelare. E nel caso specifico dello stalking si tratta di una misura necessaria per evitare il reiterarsi del reato.

Fratelli d’Italia non resterà a guardare: interverremo alla Camera per modificare ulteriormente il provvedimento, anche proponendo un innalzamento del massimo della pena, e ci faremo promotori di un referendum abrogativo a difesa dei cittadini onesti che non devono pagare le inefficienze dello Stato.

Condividi

Rispondi