Ott 21

Monti, Meloni: Mandato dall'UE per fare interessi dell'Europa, non dell'Italia

«Affermare che Mario Monti abbia salvato l’Italia mi pare francamente una forzatura, come dimostrano i dati macroeconomici che ci ha lasciato il suo governo: crollo del Pil, crollo della produzione industriale, pressione fiscale più alta del mondo, debito pubblico a livelli record. E a chi sostiene che il merito del professore è quello di aver ridato all’Italia credibilità internazionale agli occhi dell’Europa rispondo che sarebbe assurdo il contrario: è l’Europa che ce l’ha mandato, vorrei vedere che non avesse neanche recuperato credibilità internazionale. Il problema è che in Italia mi piacerebbe avere governo che difende gli interessi degli italiani e non quelli dell’Europa».

Lo ha detto a “L’Aria che Tira” su la 7, il presidente dei deputati di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Condividi

2 comments

    • Francesco Rugiero on 23 ottobre 2013 at 06:31
    • Rispondi

    Concordo! Più che Giusto!

    • Marco Aragona on 23 ottobre 2013 at 11:47
    • Rispondi

    Gli interessi dell’Europa rispondono ad una visione della globalizzazione come “nuovo ordine mondiale” per il quale la morte delle piccole e medie imprese è visto come un “effetto collaterale” necessario. Come in ogni ideologia il bene delle singole persone perde la priorità rispetto alla realizzazione di un piano che diventa il bene assoluto. Monti affermava, in un discorso non ricordo dove, che i suoi ministri dovevano imparare a non farsi influenzare dall’ “empatia”. Lo diceva con un visibile compiacimento. Anche Adolf Hitler predicava l’indifferenza verso i sentimenti di compassione per la persona. Senza minimamente paragonare Monti a Hitler dico solo che una certa disposizione all’indifferenza per la situazione reale delle persone sta pericolosamente diventando comune tra i profeti dell'”euro a tutti i costi”. Secondo me è una nuova categoria di pavidi; e la sconcertante non-manovra che Letta ha partorito, convinto di aver salvato l’Italia, ne è una palese dimostrazione.
    Gentile on. Giorgia meloni, la ringrazio, come italiano, per il suo coraggio e per la saggezza e intelligenza che dimostra nelle sue posizioni.
    Condivido l’allargamento, che ho letto sul sito di “Io Amo l’Italia”, dell’ “Officina per l’Italia” ad altre realtà di centro destra che pongono il bene degli italiani, di tutti e di ciascuno, come priorità assoluta. Molti politici si riempiono la bocca dell’espressione “per il bene del paese”, ma questo paese per loro è un’entità astratta, non fatta di persone in carne ed ossa.
    Buon lavoro, e non dimentichi di affidarsi a Dio, al quale, secondo me, in questo momento lei sta molto simpatica.

Rispondi