«

»

Dic 04

Legge elettorale: chi non ha voluto cambiarla si vergogni e si assuma responsabilità davanti agli italiani

Dovrebbe vergognarsi chi per difendere una legge elettorale che attribuisce un potere assolutamente spropositato alle segreterie di partito ci ha portato fino a questo punto. Nella passata legislatura avevo depositato una proposta di modifica per cancellare l’ignominia delle liste bloccate e reintrodurre le preferenze, attribuire un premio di maggioranza su base nazionale anche al Senato come alla Camera e introdurre una soglia minima per il premio di maggioranza.

Fratelli d’Italia ha ripresentato questa ‘clausola di salvaguardia’ all’indomani delle elezioni ma non si è voluta neanche discutere. Avevano la possibilità di mettere in sicurezza il sistema in una settimana e impedire che si arrivasse a questa situazione. Non l’hanno voluto fare e ora davanti agli italiani se ne assumeranno la responsabilità.

Condividi

Rispondi