Gen 10

Marò: Bonino riferisca in Aula su parole ministro indiano che non esclude la pena di morte

“Chiederemo al ministro degli Esteri Emma Bonino di riferire immediatamente in Aula sulla vicenda dei marò italiani in merito alle dichiarazioni del ministro dell’Interno indiano Sushil Kumar Shinde che all’indomani del vertice di governo a tre (insieme ai colleghi titolari di Esteri, Salman Khurshid e Giustizia, Kapil Sibal) ha sostenuto che una decisione sulla pena di morte verrà presa entro due tre giorni. A distanza di due anni non solo i nostri due militari sono ancora trattenuti in India in barba al diritto internazionale ma addirittura al contrario degli accordi sottoscritti viene ipotizzata per loro la condanna a morte. Di fronte a questa vergogna nazionale l’immobilismo del governo Letta è scandaloso”.

Lo dichiarano in una nota congiunta i fondatori di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto.

 

Condividi

Rispondi