Feb 10

Foibe: Interrogazione in Commissione Vigilanza Rai e lettera formale di protesta a Tarantola

Fratelli d’Italia presenterà un’interrogazione in Commissione Vigilanza Rai per chiedere al presidente Tarantola e al direttore generale Gubitosi di riferire sulla vergognosa trasmissione mandata in onda questa mattina dal Giornale Radio Rai in occasione del “Giorno del Ricordo”, nel corso della quale è stato intervistato uno dei vicepresidenti dell’Anpi al posto di un rappresentante delle associazioni degli esuli e sono stati dati numeri errati sulle foibe e sull’esodo giuliano-dalmata. Presenteremo inoltre una lettera formale di protesta ai vertici di Viale Mazzini contro questo gravissimo comportamento del servizio pubblico e chiederemo agli italiani, attraverso il sito www.fratelli-italia.it, di scrivere al presidente Tarantola per far sentire forte il dissenso nei confronti di quello che è successo oggi.

La trasmissione di questa mattina conferma come a distanza di 10 anni dall’approvazione di una legge dello Stato che istituisce il “Giorno del Ricordo” ci sia ancora la volontà in Italia di negare o sminuire l’eccidio di decine di migliaia di italiani massacrati nelle foibe e l’esodo di oltre 350 mila nostri connazionali dal confine orientale. Quello accaduto in Rai è solo uno dei tanti e intollerabili episodi che continuano a verificarsi nella nostra Nazione e che oltraggiano la memoria di tutti coloro che sono stati uccisi con l’unica colpa di essere italiani. Non ultimo quello accaduto a Roma, dove il monumento dedicato alla memoria delle vittime delle foibe è stato imbrattato: un atto gravissimo che deve essere condannato con fermezza da tutte le Istituzioni e le forze politiche. Fratelli d’Italia continuerà a combattere ogni forma di mistificazione e oscurantismo, per fare in modo che sempre più italiani e sempre più giovani conoscano una delle pagine più dolorose della nostra storia nazionale, nascosta per troppo tempo da un assordante silenzio.

Condividi

Rispondi