«

»

Feb 16

Consultazioni: Fratelli d'Italia consegna simbolicamente le tessere elettorali al Presidente Napolitano

Fratelli d’Italia ha partecipato a queste consultazioni per rispetto e per garbo istituzionale, anche se sappiamo che tutto sembra già essere stato deciso. E in polemica con il terzo governo di fila che passa sopra la testa degli italiani abbiamo simbolicamente consegnato al Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, le nostre tessere elettorali. Pare che le elezioni siano diventate fastidiose o ‘maleducate’ e che il popolo italiano ormai non abbia più il diritto di esprimere la propria volontà, ma serva solamente a pagare più del 45% di tasse.

Fratelli d’Italia, invece, crede che i governi non si possano fare e disfare nella direzione nazionale del Pd e che non ci sarà nessuna discontinuità se la maggioranza che sosterrà il nuovo esecutivo sarà identica a quella degli ultimi anni. Gli stessi partiti, infatti, produrranno gli stessi provvedimenti: ricordo a tal proposito che il Pd targato Matteo Renzi ha votato a favore di ignominie come la svendita della nostra Banca centrale, il condono alle società delle slot machine, il mantenimento delle pensioni d’oro, l’azzeramento del fondo per le vittime della mafia per trovare i soldi per l’accoglienza agli immigrati.

Come fatto fino ad ora, dunque, Fratelli d’Italia starà all’opposizione di questi governi di sinistra, a maggior ragione perché sono governi di sinistra non votati da nessuno.  N.B. Con l’occasione, infine, abbiamo segnalato al Capo dello Stato anche la nostra costante e perdurante attenzione alla vicenda dei marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone.

Condividi

1 comment

  1. federico puglia

    Atto significativo e di alto valore morale; peccato che il Vostro interlocutore, e mi scuso di usare questi termini per l’età dell’interessato, la coerenza l’abbia sempre e solo fatta percepire “furbescamente” davanti ai Media, dimostrando l’ipocrisia degli esseri più piccoli nel momento dell’azione; è vissuto quasi nascosto all’ombra di Amendola da giovane, ha “tirato la pietra” per Occhetto ed altri per fare affermare la sua visione politica (senza mai esporsi) e, ultimamente, ha eseguito da buon soldatino i diktat dei poteri forti della UE. Non mi aspetto nulla da Napolitano se non che si goda finalmente la pensione tra gli affetti della sua famiglia!! N.B. Vi prego, come è DOVEROSO il messaggio verso la liberazione di Massimiliano e Salvatore unite anche la liberazione dalla vita al di sotto della decenza di 20 milioni di Italiani!! Tutto il resto è “di serie C” rispetto alla condizione del nostro Paese che se non cambia radicalmente il suo andamento occupazionale nell’anno, è destinato a fare una fine per peggiore della Grecia!!!

Rispondi