Feb 25

Da Renzi discorso da bar non da premier imposto a italiani

Nel mondo reale del lavoro si dice che non avrai una seconda possibilità di fare una buona prima impressione. E  il primo discorso di Renzi da capo del governo è stato un fallimento totale, condito da una retorica imbarazzante. Un elenco confuso di buoni propositi che, pallottoliere alla mano, incidono sulle casse dello Stato per diverse decine di miliardi senza alcuna indicazione su dove si dovrebbero reperire le risorse. Un’arringa che avrebbe fatto furore la domenica pomeriggio al bar o al più durante un comizio elettorale, ma che poco si addice alla illustrazione di un programma di governo che dovrebbe giustificare il terzo esecutivo non eletto imposto agli italiani. Per ascoltare queste banalità non era necessario privare i fiorentini del loro primo cittadino e tanto valeva tenere in carica il precedente governo.

Condividi

1 comment

  1. Le ultime elezioni furono un pareggio fra centro destra e centro sinistra. Ci ritroviamo un governo di SINISTRA, catapultato dal PD, un premier votato solo dai Fiorentini e alle primarie del suo partito. PEGGIO DI COSI’ NON SO COSA POSSA ESSERCI. L’unica cosa certa, nelle fanfaronate del burattino Renzie. sono nuove tasse a carico di chi ha fatto sacrifici e risparmiato una vita, più’ clandestini da continuare ad andare a prendere, spendendo milioni, ius soli e porcherie varie da comunisti. Oltre ovviamente la totale sudditanza alla Merkel & C. Perché’ la destra non fa una interrogazione seria al governo abusivo, circa la politica di contenimento dell’immigrazione e di rimpatrio dei clandestini? Sappiamo tutti perché’ le galere sono strapiene e non e’ liberando i delinquenti che si risolve il problema. Non si possono tollerare stranieri senza fissa dimora e occupazione, anche se di provenienza UE. Siamo pieni di accattoni e il degrado continua ad aumentare.Sono solo un onere per le nostre tasche. Gli Italiani non hanno più’ l’assistenza sanitaria gratuita, perché’ gli stranieri assorbono tutte le risorse in tutti i settori. SIAMO STUFI DI PAGARE PER CHI ARRIVA DI PREPOTENZA IN CASA NOSTRA, SENZA ESSERE INVITATO. ESPORTIAMO CAPITALE UMANO E IMPORTIAMO BASSISSIMA MANOVALANZA DI CUI NON C’E” BISOGNO. FATE QUALCOSA!!!

Rispondi