Giu 03

Marò, governo riferisca sull’arbitrato. FdI-An ribadisce: coinvolgimento immediato Nato, Ue e Onu o ritiro contingenti dalle missioni

Le vaghe rassicurazioni del ministro della Difesa Pinotti sul caso marò sono le stesse che continuiamo a sentire da due anni a questa parte ma è tempo che i responsabili di questa gravissima e vergognosa situazione rispondano in prima persona. La vicenda dei nostri due fucilieri di marina illecitamente detenuti in India è l’emblema del fallimento, dell’incompetenza e del pressapochismo di Monti, Letta e purtroppo in parte anche del presidente della Repubblica Napolitano. E non vediamo nessun reale cambio di rotta con il governo Renzi, che con la sua timidezza e indecisione continua a offendere la dignità delle nostre Forze Armate e della nostra Nazione. In questo contesto desolante, purtroppo la cosa più concreta che arriva dall’Italia è la proposta del Cocer della Marina Militare, alla quale aderiamo, sul fiocco giallo da esporre sulle maglie azzurre in occasione dei Mondiali di calcio. Ma seppur lodevole si tratta di un’azione di sensibilizzazione che si rende necessaria per l’atteggiamento eunuco del governo italiano.

Ci aspettiamo che il governo venga a riferire in aula sul caso marò per spiegare in modo più puntale lo stato di internazionalizzazione della crisi visto che al momento non è neanche chiaro se questo presunto arbitrato sia stato o no avviato. Di certo non lo ha chiarito la Pinotti con le sue allegre battute. Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale ribadisce la posizione che ha tenuto fin dai primi giorni di questa vicenda: coinvolgimento immediato di Nato, Ue e Onu. Senza il sostegno indispensabile di queste organizzazioni internazionali l’Italia interrompa i rapporti diplomatici con l’India, interrompa i trasferimenti economici all’Unione europea e ritiri i propri contingenti da tutte le missioni internazionali. E su questo avvieremo nei prossimi giorni una serie di iniziative, tra cui una raccolta di firme.

Condividi

3 comments

    • Floriano Scattolo on 5 giugno 2014 at 16:38
    • Rispondi

    Parole chiare e condivisibili le tue. Il governo italiano da un po di tempo a questa parte nonostante le parolone dei nostri governanti e quelle del presidente Napolitano a livello internazionale è considerato men che nulla, nessuno ci prende in considerazione, ci trattano come la repubblica delle Banane.In compenso però il”sig” Monti come premio delle c…… che ha fatto è senatore a vita.Alla faccia degli esodati. Scusatemi dello sfogo
    ma proprio non ce la faccio più a vedere certi “onorevoli”(io vorrei poter abolire il titolo di onorevole e chiamarli semplicemente politicanti o politici), perchè da quanto risulta dalla cronaca giudiziaria di onorevoli in parlamento ce ne sono pochi.Giorgia sei grande e unica. Saluti Floriano

    • edoardo montrasio on 9 giugno 2014 at 09:59
    • Rispondi

    Mi piace l’espressione ” atteggiamento eunuco “.

  1. Cara Giorgia, benvenuta in qutseo pazzo, pazzo mondo! Non sare0 sempre facile, ma ti divertirai un sacco: la vita e8 una cosa meravigliosa! Congratulazioni Francesca, goditi i tuoi bambini: noi ti aspettiamo.Sabrine

Rispondi