Set 10

Da FdI-An una mozione contro le sanzioni decise dalla Ue contro la Russia. Ritirare il sostegno dell’Italia a misure scellerate che danneggiano la nostra economia

Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale ha presentato alla Camera una mozione contro le sanzioni decise dall’Unione Europea nei confronti della Russia, perché le conseguenze di questa scellerata decisione sono pesantissime per le nostre aziende agricole e agroalimentari e il loro indotto, già pesantemente colpiti dalla crisi economica, dalla concorrenza sleale dei prodotti provenienti da altri Paesi Ue ed extra Ue e dal fenomeno dell’italian sounding.

Il danno diretto è già  stato stimato in più di 200 milioni di ​euro  ma quello indiretto è ancora più ​grande, poiché non ​sarà semplice per i nostri prodotti recuperare quelle quote di mercato che oggi perdono per via dell’embargo. La risposta della Commissione Europea al problema è stata parziale e del tutto insufficiente.

La mozione di FdI-An impegna il presidente del Consiglio Renzi, anche nella sua veste di Presidente di turno del Consiglio dell’Unione europea, a farsi promotore di un’iniziativa per revocare immediatamente le sanzioni Ue contro la Russia e a ritirare in ogni caso il sostegno dell’Italia a misure che danneggiano duramente gli interessi italiani, a pretendere misure compensative molto ​più estese per le aziende del settore e ad aggiungere risorse proprie a tutela di un comparto fondamentale per la nostra economia. Renzi la smetta di servire interessi stranieri e pensi per una volta al bene delle nostre aziende e della nostra Nazione.

Leggi e scarica qui la mozione di FdI-An.

Condividi

Rispondi