Ott 01

L’Italia ritiri immediatamente il proprio sostegno alle sanzioni contro la Russia

«L’Italia ritiri immediatamente il proprio sostegno alle sanzioni contro la Russia. Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale si è molto impegnato su questo tema fuori e dentro le Istituzioni: abbiamo incontrato gli imprenditori, particolarmente quelli del settore agricolo, e abbiamo presentato una mozione parlamentare. Vedremo come voteranno i colleghi quando arriverà in Aula. Siamo sconcertati dalla leggerezza con la quale il Governo italiano sembra affrontare la questione dei nostri rapporti economici e geopolitici con la Russia e delle ripercussioni che le sanzioni verso la Russia, e le conseguenti contro sanzioni russe, possono avere per l’economia italiana».

Lo ha detto alla Camera il presidente di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale, Giorgia Meloni, durante l’informativa urgente del ministro Guidi sulle sanzioni contro la Russia, che proprio FdI-An aveva richiesto.

«Chiediamo che l’Italia si faccia promotrice di una proposta politica alla crisi con la Federazione Russa e sulla crisi ucraina. E speriamo che una volta tanto si possano difendere i nostri interessi, invece di fare i servi sciocchi di interessi altrui», ha aggiunto Meloni.

Scarica e leggi la mozione di FdI-An sulle sanzioni alla Russia

Condividi

2 comments

    • claudio ruffini castiglione on 2 ottobre 2014 at 17:28
    • Rispondi

    Buonasera, sono assolutamente d’accordo. Siamo supini da tempo a tutto quello che viene espresso dagli altri Paesi. Subiamo la Francia quando decide di “aiutare” la “primavera araba” e bombarda le truppe di Gheddafi. Subiamo gli USA quando decidono di tirare giù Moubarak in Egitto ed oggi vediamo quello che è successo. Subiamo gli USA e i suoi alleati quando attaccano Assad in Siria ed oggi ci complichiamo l’esistenza con le sanzioni alla Russia.
    Dobbiamo riacquistare la nostra indipendenza od essere almeno in Europa determinanti per le scelte espresse a livello internazionale. Tutto può essere giusto ma l’Italia non può sempre accettare senza riflettere decisioni che minano la nostra economia. Perché gli USA non sanzionano la Cina? Quello non è certo un paese democratico o invece è un paese che economicamente ha un peso assoluto con gli USA? Cordiali saluti

    • Vladimir on 5 ottobre 2014 at 16:03
    • Rispondi

    BRAVISSIMA!!!

Rispondi