Nov 26

I risultati delle elezioni regionali impongono una riflessione profonda

I risultati delle elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria impongono una riflessione profonda. Innanzitutto colpisce in negativo il dato dell’astensionismo che, al contrario di quanto incredibilmente dichiara Renzi, non può essere liquidato come trascurabile. Certo può esserlo per chi ragiona soltanto in termini di attaccamento alle poltrone, non lo è per chi come noi è impegnato a costruire un futuro in cui il popolo si riprenda la propria sovranità anziché continuare a delegarla all’Europa, ai poteri forti e alla burocrazia.

Il risultato di Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale evidenzia il positivo consolidamento di uno zoccolo duro, tutt’altro che scontato per un partito giovane come il nostro.

Eppure non ci accontentiamo: abbiamo assunto in questi mesi posizioni chiare e coerenti che avrebbero potuto confermare un trend di crescita. Così non è stato e su questo apriremo una fase di riflessione.
Saluto con soddisfazione l’elezione in Consiglio regionale dell’Emilia Romagna dell’on. Tommaso Foti che sarà punto di riferimento di un’opposizione coerente ed onesta, mentre in Calabria saremo in folta compagnia fuori dal Consiglio regionale per via di una legge elettorale insensata con soglie di sbarramento assolutamente folli.

Ora vogliamo andare avanti aprendo le nostre porte a tutti coloro che, venute ormai meno le rendite di posizione del passato, vogliono costruire una reale alternativa al renzismo.

Condividi

3 comments

    • Roberto on 26 novembre 2014 at 22:18
    • Rispondi

    Vorrei se mi è permesso fare una lode al segretario nazionale Meloni. E da anni che seguo i suoi interventi,dichiarazioni,comunicati che condivido combaciano pienamente con il mio pensiero politico una destra che parta dal popolo e governi se ci sara data l’occasione per il popolo. Infatti dopo anni di assenza dalle urne alle scorse elezioni europee il mio voto non poteva che essere Giorgia Meloni Fratelli D’Italia. Avanti a tutta forza saluti Roberto.

    • Vito on 27 novembre 2014 at 19:04
    • Rispondi

    Grande Giorgia, pienamente d’accordo. Occorre rivedere tutto il centrodestra in Italia. Basta egemonia di Forza Italia e Berlusconi, andare oltre e guardare avanti. Sempre con te al tuo fianco bellissima

    • Marco on 28 novembre 2014 at 13:23
    • Rispondi

    La mancata affluenza alle urne è un fatto grave da prendere fortemente in considerazione, non tanto per Renzi che ha tutte le ragioni per non considerare la sovranità del popolo visto che per governare il nostro Paese non ha avuto bisogno di voti, ma per le opposizioni che vogliono emergere e ribaltare le sorti italiane.
    Infatti dobbiamo dimostrare sul campo i nostri meriti per invogliare la gente ad avvicinarsi a noi e renderci credibili d’avanti ai loro occhi.
    Mantenere gli impegni presi e lavorare sul territorio con onestà e spirito solidale.
    Bisogna rompere con i vecchi schemi ed attuare una rivoluzione culturale e di pensiero!
    Per il ruolo professionale che ricopro devo mantenere un comportamento autoritario, solidale, onesto, credibile e trasparente per riuscire a coordinare i miei colleghi per il raggiungimento del nostro obiettivo lavorativo.
    Siamo sicuri che queste doti sono in possesso dei nostri rappresentanti?
    Per aiutare gli altri bisogna sapere amare e perdonare gli altri!
    Gli italiani stanno porgendo da troppo tempo l’altra guancia, qualcuno prima o poi avrà buon senso ed accogliere le proteste e risollevare il paese.
    Bisogna battersi per il bene collettivo non per i propri interessi.
    Giorgia forza e coraggio.

Rispondi