Apr 01

Dal 2011 ci battiamo per tagliare le pensioni d’oro. Speriamo che il presidente dell’Inps Boeri riesca a convincere Pd e Renzi

Siamo felici di constatare che Tito Boeri, anche da presidente dell’Inps, sollevi il problema delle pensioni d’oro e dell’iniquità del nostro sistema previdenziale. È dal 2011 che ci battiamo per cancellare questa vergogna e siamo stati i primi a depositare il 21 giugno 2013 alla Camera una proposta di legge per fissare un tetto alle pensioni e ricalcolare anche i trattamenti previdenziali in essere con il contributivo.

Da veterani di questa battaglia di giustizia sociale, ci preme ricordare al presidente dell’Inps, che ha annunciato di voler presentare un pacchetto di proposte al Governo, che i partiti che compongono l’attuale Esecutivo, Pd in testa, si sono sempre schierati contro l’abolizione delle pensioni d’oro e hanno affossato in Parlamento la proposta di legge di Fratelli d’Italia e tutte le altre che andavano in questa direzione.

Ci auguriamo che il professor Boeri abbia più fortuna di noi e che riesca, a 4 anni di distanza dalla nostra battaglia, a far cambiare idea al Pd, da sempre tristemente schierato a difesa dei potenti e dei privilegi e mai dalla parte della povera gente.

Condividi

1 comment

  1. a parte che non cambierà un beato nulla,ma quando siete stati al governo per 9 dico 9 e ripeto 9 anni nell’ultimo ventennio perchè non l’avete cambiata voi?Dai Giorgia fa la brava…

Rispondi