Apr 04

La mia lettera a “Il Fatto Quotidiano”: “Non c’è spazio per dubbi e ombre. Darò quei 2000 euro in beneficenza al Centro Sportivo Maddaloni di Scampia”

Caro Direttore,

è avvilente aprire “Il Fatto Quotidiano” e ritrovare il mio nome sbattuto in prima pagina, accostato all’inchiesta sulla Cpl Concordia. Scrivete che uno dei comitati a sostegno della mia candidatura sarebbe stato ‘foraggiato’ con 2000 euro e questa affermazione, oltre a essere forte, comporta doverose precisazioni e una riflessione politica. In totale onestà le dico che non conosco nomi e cognomi di tutti i cittadini che versano contributi, nelle forme e nei modi previsti dalla legge, a Fratelli d’Italia, ai singoli candidati e ai comitati di sostegno nelle diverse campagne elettorali. E suppongo che, allo stesso modo, lei non conosca personalmente tutti i suoi abbonati e gli inserzionisti che pubblicano pubblicità sul suo giornale nel rispetto dalla legge e dunque non possa garantire sulla loro integrità.

Mi permetto però di farle notare che da anni e in completa solitudine mi sono battuta con FdI contro l’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, anche rispetto al vostro giornale che ha portato avanti e vinto questa battaglia. Da subito ho denunciato i rischi che potevano derivare dai finanziamenti privati rispetto alla garanzia di trasparenza di un contributo statale e che a farne le spese potevano essere soprattutto i politici onesti che non hanno gli strumenti per difendersi dalle insidie di una legge che non dà la certezza che quei soldi siano specchiati.

Conosco, invece, benissimo come il sistema delle cooperative sia da sempre il foraggiatore dei partiti di riferimento della Prima Repubblica: Pd da una parte, ex Dc dall’altra. Immagino che il tentativo sia quello di volersi accreditare anche a destra, ma non è nostra intenzione consentirlo. FdI ha presentato una proposta di legge per istituire una commissione d’inchiesta per fare chiarezza sui rapporti tra coop e politica in tutta Italia.

In conclusione, caro Direttore, per quanto mi riguarda non ho problemi a dimostrare per l’ennesima una volta che su certi temi non transigo e non c’è spazio per dubbi o ombre. Per questo intendo dare questi 2000 euro in beneficenza al Centro Sportivo Maddaloni di Scampia. E questo lo faccio non perché sia stato illegale riceverli, visto che il comitato in oggetto ha raccolto in piena trasparenza i fondi da imprese fino ad allora e fino a prova del contrario rispettate e stimate in tutta Italia, ma perché sia chiaro anche per il futuro qual è la nostra posizione sulla commistione tra cooperative e politica.

Giorgia Meloni
Presidente di Fratelli d’Italia

Condividi

1 comment

    • massimo on 4 aprile 2015 at 10:40
    • Rispondi

    brava ai ragione,ma i giornalisti pur di fare cassa scrivono di tutto e di piu.

Rispondi