fbpx

Giu 26

Il Governo ponga il caso marò anche in sede NATO e annunci il ritiro dei contingenti italiani dalle missioni internazionali

Il Governo Renzi annuncia di aver attivato l’arbitrato internazionale sul caso marò. Ci sono voluti più di tre anni perché l’Esecutivo italiano desse un segno di vita, nonostante avesse detto la stessa cosa un anno fa alla Camera rispondendo proprio alla richiesta di Fratelli d’Italia.

Monti, Letta e Renzi sono stati convinti fino all’ultimo di poter risolvere una controversia internazionale con i sotterfugi e gli accordi sottobanco che ne contraddistinguono l’azione politica.

Il sopruso subito dai nostri Fucilieri di Marina e dalla nostra Nazione è colpa dell’incompetenza e dell’inadeguatezza degli ultimi tre Governi. Probabilmente l’arbitrato internazionale è un’azione ormai tardiva ed è necessario porre la questione anche in sede NATO, annunciando il ritiro di tutti i contingenti italiani dalle missioni internazionali se Latorre e Girone non saranno immediatamente riconsegnati all’Italia.

Fratelli d’Italia ribadisce la richiesta di ​calendarizzare in Parlamento la discussione della ​nostra ​proposta di legge per istituire una commissione d’inchiesta sul caso, per fare ​piena ​luce su quanto accaduto e per individuare i responsabili di questa vergogna.

Condividi

4 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Sandy Caine on 28 giugno 2015 at 12:38
    • Rispondi

    Me li sarei andati a prendere subito dopo un mese che erano prigionieri con una operazione coperta! Le nostre SF sono tra le migliori al mondo ed allora usiamole quando servono.

    • roberto betti on 28 giugno 2015 at 15:15
    • Rispondi

    Ma alla Commissione d’inchiesta pensiamoci dopo, quando dovrà pur essere fatta luce abbagliante su la storia di certi F35 oggetto di transazione commerciale italo-indiana; interrompiamo la serie dei “no” di TUTTI i nostri interlocutori (europei, asiatici, planetarii) a qualsiasi nostra richiesta (ultimamente in tema di migranti) e adottiamo – finalmente – l’unica linea di condotta propria di Stati e statisti: difesa delle proprie ragioni e pretese col supporto immediato di gesti e azioni di forza concrete e concretamente proponibili.

  1. siamo proprio una nazione di quaquaraquà

    • franco gigante on 29 giugno 2015 at 17:10
    • Rispondi

    Il Governo, se ha una dignità, ritiri tutte le missioni all’estero e i diplomatici dall’India subito. Vaffa a Nato, Onu e organizzazioni simili.

Rispondi