Giu 30

L’Istat certifica che il Jobs Act non crea nuovi posti di lavoro

L’Istat certifica di fatto che il Jobs act non crea nuovi posti di lavoro. E Fratelli d’Italia lo aveva detto al Governo quando portò in Aula la proposta del ‘Job Italia’ di Luca Ricolfi: se la decontribuzione non si lega alla maggiore occupazione l’unico risultato che si ottiene è la trasformazione dei contratti, non nuovi posti di lavoro. Questa riforma costata agli italiani 5 miliardi per un anno e inadeguata anche sotto il profilo delle garanzie e dell’uguaglianza tra lavoratori è inconsistente. E oggi lo dicono anche i dati Istat.

Condividi

Rispondi