Ott 06

Il Governo condizioni l’ulteriore coinvolgimento in Iraq ad una strategia anti-Isis anche in Libia e Siria

L’Italia deve difendere i propri interessi nazionali e non limitarsi a seguire le indicazioni degli Stati Uniti e della Nato. È certamente interesse dell’Italia sconfiggere l’Isis in Iraq. Per questo Fratelli d’Italia è favorevole anche ad eventuali bombardamenti condotti dalle nostre Forze Armate. Ma ancor più dell’Iraq è vitale per la nostra Nazione quello che succede in Libia e in Siria.

Quindi, il Governo dovrebbe condizionare l’ulteriore coinvolgimento italiano in Iraq ad una strategia complessiva di intervento anche in Libia e in Siria, per spazzare via l’Isis e fermare l’esodo biblico di profughi che sta investendo l’Europa.

Condividi

Rispondi