Nov 08

Da Bologna nasce un fronte anti-Renzi per mandare a casa un governo di servi. A gennaio nuova manifestazione

Da questa piazza di Bologna nasce oggi un fronte anti-Renzi per mandare a casa un governo di servi. Mi piacerebbe che da qui lanciassimo insieme un altro appuntamento, non come singoli partiti ma come fronte anti-Renzi.

Un altro appuntamento per dare la possibilità a tutti gli italiani che ci seguono da ogni regione d’Italia di poter dire la loro e di tornare a colorare una piazza simbolica, come potrebbe essere Piazza San Giovanni o Piazza del Popolo a Roma, magari a gennaio 2016.

Tutti insieme per aprire la campagna per le elezioni amministrative: con queste elezioni non abbiamo solo la possibilità di ridare dignità a città devastate dai governi di sinistra, ma anche di scrivere un’altra pagina importante per l’Italia. Se Renzi perde queste elezioni amministrative, deve andare a casa e deve capire che gli italiani non lo vogliono. Questo è solo l’inizio: da domani siamo più forti e inizia un’altra storia.

Condividi

3 comments

  1. sperem

  2. Cara Giorgia,

    condivido pienamente la Tua opinione sul possibile intervento in Siria contro l’Isis e contro l’orrore che sta producendo. Non si dovrebbe indugiare e continuare a ‘voltare lo sguardo dall’altra parte’!Sarebbe viltà! Il nostro Esercito, la Marina ecc. perché la manteniamo a carico del contribuente?Simpatizzo da tempo con Te e sono un Sostenitore di Fratelli d’Italia! Ciao. Ti invito anche a leggere qualche volta, se vuoi, il mio Blog sopra indicato con la Raccolta completa dei miei ultimi articoli.
    GIORGIO BUQUICCHIO
    Autore del “IL VIRUS AMERICANO” ed. Il Filo. ( Salone del Libro di Torino 2011)

    • SERGIO VOLPI on 18 novembre 2015 at 03:16
    • Rispondi

    … Gli itaaliani non cE la faranno mai AD ESSERE UN POPOLO LIBERO, se gli scrutatori ai seggi continuano ad essere solo di sinistra, lo si è visto in tutte le elezioni dalla nascita della repubblica alle ultime elezioni… abbiamo visto in che sono pronti a uccidere, da Della Chiesa e Falcone e Borsellino, per parlare solo di tre, figuriamoci, cosa gli costa annullare una scheda CHE NON GLI PIACE!

Rispondi