Gen 08

Da Renzi nemmeno una parola di condanna dei fatti di Colonia

Il Governo della Merkel prova vergognosamente a tenere nascosta la verità sulle decine di violenze sessuali di Capodanno. Ma sui giornali tedeschi i fatti stanno emergendo in modo chiaro: era un piano organizzato a tavolino in molte città tedesche e i responsabili sono profughi arrivati da poco, tutti arabi e nordafricani. Difronte a questi fatti gravissimi non una parola di condanna da parte del premier Renzi, evidentemente troppo occupato a varare il decreto per abolire il reato di immigrazione clandestina. Cosa altro dobbiamo subire per colpa di chi ci governa?

Fratelli d’Italia ribadisce, ancora una volta, la sua posizione: 1. Basta accoglienza indiscriminata. Per noi i profughi sono donne, bambini e al limite nuclei familiari, non migliaia di uomini in età da lavoro; 2. I clandestini vanno rispediti a casa loro, non hanno nessun titolo a stare in Italia; 3. Basta immigrazione, e soprattutto porte chiuse a chi non rispetta le nostre leggi, la nostra cultura e la nostra identità; 4. Sostegno, anche militare, ai governi legittimi che combattono l’ISIS e l’integralismo islamico, a cominciare dalla Libia visto che ormai abbiamo i tagliagole alle porte.

Condividi

Rispondi