Mag 05

Legalizzare le droghe non combatte criminalità, lotta serrata ad ogni dipendenza patologica

Giardinetti Profugopoli (1)Giachetti è favorevole alla legalizzazione delle droghe perché “i ragazzi le usano comunque” e “per questo dovremmo evitare che quei soldi vadano alla criminalità organizzata facendoli arrivare allo Stato”. Giachetti si sbaglia perché legalizzare la droga non serve a combattere la criminalità organizzata ma è l’esatto contrario. E non l’ho detto io ma una persona che la mafia l’ha combattuta davvero, come il giudice Borsellino. Il candidato sindaco del Pd si sbaglia anche sui servizi sulle tossicodipendenze nella Capitale, perché è colpa soltanto del suo partito e della sinistra se il Comune di Roma oggi ha chiuso tutti i servizi e ha azzerato i fondi per la prevenzione, la cura e il reinserimento socio-lavorativo dei tossicodipendenti. Se sarò eletta sindaco il mio impegno sarà chiaro: lotta serrata ad ogni dipendenza patologica legata all’uso di sostanze legali e illegali e comportamentali, come ad esempio il gioco d’azzardo patologico, ormai una piaga dilagante nella nostra città.

Condividi

Rispondi