Giu 20

Da italiani no a centrodestra degli inciuci, ripartire da coerenza proposte e serietà persone

Meloni Franco Giardinetti (12)Il centrodestra governava 4 dei 25 capoluoghi di provincia in cui si è votato e oggi ne governa 11. Quindi esiste, è presente, c’è ed è in partita ma viene sempre punito dagli italiani quando prova a fare inciuci o ammucchiate. Quindi bisogna ripartire dalla chiarezza e dalla coerenza delle proposte, dalla serietà delle persone perché si può liberare l’Italia dal governo Renzi e restituire agli italiani un governo che faccia i loro interessi. I numeri di queste elezioni amministrative parlano chiaro: il partito democratico viene fortemente penalizzato e gli italiani colpiscono le politiche ridicole del governo Renzi. Su 25 capoluoghi di provincia in cui si è votato il partito democratico ne governava 20 e oggi ne governa 8. In quasi tutta Italia hanno vinto i candidati alternativi a quelli espressione del Pd e dunque questo è sicuramente un voto contro le politiche di un governo che ha massacrato gli italiani per fare gli interessi delle grandi lobby delle grandi concentrazioni economiche della grande finanza gli italiani lo hanno capito e hanno deciso di punire il presidente del consiglio. Il movimento 5 stelle ottiene un ottimo risultato  a Torino e Roma e ora finalmente vedremo come si comporterà alla prova del governo.

Condividi

1 comment

    • Guido Palmaroli on 22 giugno 2016 at 18:22
    • Rispondi

    Pur non essendo residente a Roma e non avendo potuto, quindi, dare il mio voto alla campagna amministrativa, mi rispecchio in tutto quello che dice la nostra beniamina e vorrei suggerirle, se posso permettermi, di cercare di dare una mano a Virginia Raggi la quale, credo, ne abbia tanto bisogno…Si dice, non a caso, che delle migliori intenzioni è lastricato l’inferno.
    Vorrei contribuire in qualche modo (magari prestando gratuitamente le mie prestazioni professionali, se servisse) ad aiutare Giorgia a fare opposizione.
    Cordiali saluti

Rispondi