Lug 17

Meloni al Tempo «Le persone uccise vittime anche del buonismo, Bouhlel non era un pazzo isolato, ma un guerrigliero Governo e sinistra non capiscono. E non agiscono»

torbella12Di Antonio Angeli

«Basta con il buonismo di Renzi e della sinistra, siamo in guerra e va istituito il reato integralismo islamico»; Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia, attacca chi sminuisce e sottovaluta il problema e propone interventi concreti.
Giorgia Meloni, cosa è cambiato dopo l’attentato a Nizza? «Nei fatti è cambiato poco, a parte la consapevolezza alla quale siamo costretti ogni giorno. Purtroppo anche dopo questo terribile attentato, con tutte le vittime che siamo costretti a piangere, c’è ancora chi non vuole rendersi conto della gravita del problema. Parlo di esponenti della sinistra buonista, del governo e anche di una certa burocrazia europea che continuano a parlare di odio, violenza, terrorismo senza specificare».
Specificare cosa? «Che quello che accade nel mondo, anche alla luce della tragedia di Dacca, sfata i miti del buonismo: il terrorismo islamico non è legato all’ignoranza e alla povertà; non è legato alle politiche estere occidentali, anche se queste sono state, in particolare quella di Obama, del tutto sbagliate e infine il terrorismo non è legato a pazzi isolati emargina ti e poco integrati. La Francia, che strapagando un prezzo altissimo, ha fatto dell’integrazione e del multiculturalismo la sua bandiera».
Qual è allora il problema? «La diffusione di un’ideologia di matrice religiosa, facilitata da un credo particolare. L’Islam non ha un’interpretazione ufficiale dei testi sacri e nemmeno una gerarchia ecclesiastica riconosciuta. Ci sono nazioni, con le quali l’Occidente fa affari e china la testa, come l’Arabia Saudita e il Qatar, che pubblicano le teorie di interpretazione del Corano più fondamentaliste, quella wahabita e quella salafita, e finanziano l’apertura delle moschee m Occidente. E il gioco è fatto».
Che possiamo fare noi occidentali? «Primo: difendiamo le nostre tradizioni e rifiutiamo l’islamizzazione dell’Europa, con il controllo dei flussi migratori. Poi creiamo un albo degli imam, che devono predicare in italiano e serve la tracciabilità dei finanziamenti alle moschee. Infine introdurre il reato di integralismo islamico, punendo con pene da quattro a sei anni chi predica l’odio. Ci dobbiamo difendere, dobbiamo dare risposte concrete, Renzi fino a oggi non lo ha fatto».
A questo proposito lei è impegnata anche su altri fronti. «Sì, presto ci sarà il referendum, Renzi ha fatto l’errore di personalizzarlo. Come Fdl abbiamo aderito al Comitato del No presieduto da Annibale Marini, e sabato 23 ad Arezzo daremo vita ad una grande manifestazione, con i sindaci in prima linea, per dire che le riforme di Renzi sono, soprattutto, una grande occasione persa».
Condividi

2 comments

    • massimo micheli on 17 luglio 2016 at 20:33
    • Rispondi

    Come sempre la tua analisi e’ lucida e realistica: non ci si vuole avvedere di quella che ormai e’ una evidenza solare: la fiacca e molle classe dirigente italiana ed europea ( e gli stessi italiani, ormai disposti tristemente alle peggiori mortificazione per mantenere quella parvenza di residuo “benessere” ) e’ pronta alla “sottomissione” : PER PAURA!!! Vicino la mia abitazione a Roma c’e’ una moschea in un interrato, con un via vai di taffettani e barbe lunghe e scarpe con la punta all’insu…..controlla qualcosa qualcuno??? Chissa’…..?tutto normale, siamo buoni, siamo filantropi e siamo tanto, tanto democratici ( ma sopratutto facciamo affari e business con gli emirati e l’Arabia saudita e…pecunia – per pochi – non olet…….!!!!).

    • Franco Cordiale on 19 luglio 2016 at 11:08
    • Rispondi

    CONDIVIDO PERFETTAMENTE. IL PROBLEMA E’ DATO DA UNA LETTURA BUONISTA- SUICIDA- IDIOTA DEL FONDAMENTALISMO ISLAMICO, LA QUALE MESCOLA DABBENAGGINE PSEUDO-FRANCESCANA E CALCOLI AFFARISTICI, RIDUCENDO QUESTA SPAVENTOSA E MARTELLANTE SEQUENZA DI CRIMINI E STRAGI ISLAMISTE A “FOLLIA OMICIDA” DI POCHI PAZZI ISOLATI, I QUALI, A SUON DI “DIALOGO” DENTRO UNA PRESUNTA “SOCIETA’ MULTI-ETNICA”, SI CONVERTIREBBERO AI VALORI DELL’OCCIDENTE, DIVENENDO…TANTE BRAVE PECORELLE DI SANTA MADRE CHIESA. LA QUALE INTANTO INVITA ALLA ACCOGLIENZA VERSO I “FRATELLI MIGRANTI”, SENZA “SOTTILIZZARE” IN FATTO DI CONTROLLI E DI REGOLE. SENNO…SCATTA LA PRONTA ACCUSA DI RAZZISMO E XENOFOBIA.
    CHE FARE INVECE, DA PARTE DI CHI E’ SANO DI MENTE ? IMPORRE RESTRIZIONI NON ALLA IMMIGRAZIONE IN SE STESSA, MA A QUELLA CLANDESTINA, OGGETTIVA ZONA BUIA DOVE CRIMINE E TERRORISMO ALLIGNANO NECESSARIAMENTE. L’ITALIA E’ COME UN ORGANISMO IL QUALE IMPORTA GERMI E VIRUS : SPERIAMO SOLO CHE SI FORMINO GLI ANTICORPI. NON SARANNO CERTO QUESTI QUATTRO IMBECILLI AMBOSESSI, CAPACI SOLO DI BLATERARE CONTRO IL “PERICOLO RAZZISTA”. VORREI SAPESSERO CHE TANTI ELETTORI GIA’ DI SINISTRA, SI SONO STUFATI DELLA LORO IPOCRITA E SUICIDA STUPIDITA’…

Rispondi