Lug 27

Padre Jacques Hamel, martire d’Europa #iosonocristiano #jesuischretien

hamel

Condividi

2 comments

    • Silvia Toresi on 27 luglio 2016 at 20:44
    • Rispondi

    Dolore e rabbia!!!!

    • Franco Cordiale on 30 luglio 2016 at 14:26
    • Rispondi

    A costo di ripetermi, sottolineo come questa sia davvero UNA GUERRA DI RELIGIONE, dove certo la religione si mischia con la POLITICA. Esiste un cocktail micidiale di ignoranza, odio, fanatismo anti-occidentale di cui lo jihadismo delle gole tagliate e dei camion sulla folla é solo la punta dell’iceberg. NON SONO “QUATTRO MATTI” I TERRORISTI ! CHIUNQUE LO SOSTIENE, isolando i criminali da un islam presunto “BUONO E PACIFICO”, COSTUI MENTE !! Serve fare nomi ??
    La politica ISLAMICA (Arabia, Emirati, Turchia…) istruisce e organizza e finanzia l’odio anti-occidentale, sia “a casa loro”, sia A CASA NOSTRA. E’ il piano islamista di assoggettarci con le buone e con le cattive: un piano preannunciato negli anni settanta dall’arabo algerino Boumedienne, che si richiamava anche all’INVASIONE ETNICA E ALL’ESPLOSIONE DEMOGRAFICA. “La nostra arma sarà la pancia delle nostre donne !” diceva appunto Boumedienne, citato da Oriana Fallaci.
    Ancora più in alto ? La costruzione di un NUOVO ORDINE MONDIALE, il quale vuole smantellare le nazioni e le identità popolari europee .La destabilizzazione del medio oriente é il suo obiettivo, producendo enormi masse di PROFUGHI che si riversano poi qui. RINGRAZIAMO LA POLITICA DEL PREMIO NOBEL PER LA PACE, OBAMA !! Perché allora POLONIA, UNGHERIA, AUSTRIA stanno recuperando idea e prassi di DIFENDERE LE FRONTIERE ? Perché temono giustamente di essere fagocitate da una INVASIONE, la quale invece noialtri italiani subiamo in pieno: 300.000 irregolari ogni anno precludono qualunque VERA POSSIBILITA’ DI INTEGRAZIONE, visto che nemmeno siamo l’America di 100 anni fa’, ma un paese in affanno, che fatica a ripartire. Tutti questi stranieri parcheggiati in “stand by” a chi davvero possono essere utili ? Non si dica che saranno loro a “pagarci le pensioni” in futuro ! Si dica invece che costituiranno sempre più quella “zona grigia” dove delinquenza e terrorismo potranno muoversi con facilità anche in Italia, come già in Francia. Vogliamo proprio aspettare che succeda ?
    Cordiali saluti. Franco Cordiale.

Rispondi