Ago 24

Indiano fuori da galera per colpa di svuota carceri Governi Pd

DSC_0198L’indiano che ha provato a rapire una bambina di 5 anni in spiaggia non è stato trattenuto in galera per colpa delle leggi “svuota carceri” dei governi a guida PD. Lo spiega oggi in un articolo del “Fatto quotidiano” l’ex magistrato Bruno Tinti che fa notare come la legge del 9/8/2013 abbia abbassato di un anno la soglia di pena per cui si può disporre il carcere in attesa di giudizio.

Nel caso specifico, senza lo “svuota carceri” voluto dal PD il pregiudicato indiano sarebbe finito in galera, ma per colpa della sinistra può circolare a piede libera. Inutile ricordare che Fratelli d’Italia ha votato contro questa legge, così come ha votato contro tutti gli indulti mascherati voluti dai governi Letta e Renzi.
Condividi

Rispondi