Dic 09

San Basilio non è un quartiere razzista ma è abbandonata dalle Istituzioni. Prima gli italiani nell’accesso ai servizi sociali

meloni-27-novembre-2016-3Nel quartiere San Basilio di Roma è stata sgomberata una famiglia italiana in difficoltà che aveva occupato una casa popolare per assegnarla a una famiglia di marocchini. I cittadini del quartiere si sono ribellati e da questo è nato un caso politico con le solite semplificazioni che parlano di razzismo, xenofobia, intolleranza.

Credo invece che la questione sia molto più semplice: la gente è esasperata da uno Stato sempre attento alle esigenze degli immigrati e sempre più distante da quelle degli Italiani. Sul tema specifico delle case popolari, degli asili nido, dell’accesso ai servizi sociali Fratelli d’Italia ha da tempo fatto una proposta chiara: prima gli italiani e priorità a chi risiede in quel Comune da più anni. Altrimenti gli italiani saranno sistematicamente scavalcati nelle graduatorie dagli immigrati e saranno di fatto esclusi da ogni forma di servizio sociale. Non ho nessuna intenzione di difendere chi occupa abusivamente le case, ma se lo Stato rinuncia a garantire un sistema serio e legale per l’accesso ai servizi sociali, diventa inevitabile la rivolta di chi è più in difficoltà e si sente abbandonato. Purtroppo sono concetti che la sinistra che ci governa e la sinistra del M5S si ostinano a non capire.

Condividi

1 comment

    • Manolo on 10 dicembre 2016 at 13:54
    • Rispondi

    Quando si saranno risolti tutti i problemi delle famiglie italiane ,lavoro, sanita’, agricoltura ecc…Allora ci preoccuperemo degli altri….FORZA GIORGIA NON SCENDERE A COMPROMESSI

Rispondi