Mag 18

Legge elettorale: spetta al popolo scegliere i parlamentari

Oggi mi sono divertita ad elencare i nomi delle varie proposte di legge elettorale: Italicum, Italicum-bis, Porcellum, Verdinellum, Mattarellum, Rosatellum, Legalicum, Toninellum, Cespugliellum, Provincellum, Consultellum, Bersanellum, Anticinquestellum. Sapete il motivo di tutti questi nomi? Perché continuano a lavorare su una legge elettorale che li faccia vincere indipendentemente dai voti reali che prendono.

Ma una legge del genere, in realtà, non esiste, perché quando hai contro il popolo non c’è alchimia che possa salvarti. Per questo, noi di Fratelli d’Italia ci limitiamo a chiedere due cose: spetta al popolo scegliere i suoi parlamentari e bisogna andare subito al voto.

Condividi

1 comment

    • Franco Cordiale on 24 maggio 2017 at 18:27
    • Rispondi

    Queste cricche di affaristi parassiti, come gli italiani ormai percepiscono i partiti nella loro vera e primordiale sostanza, spingono il popolo italiano a desiderare qualcuno che li governi REALMENTE, affrontando i temi veri che si chiamano fuga dei capitali e dei cervelli, disoccupazione e sotto-occupazione con povertà conseguente… che si chiamano sudditanza economica e finanziaria alla cupola UE…sudditanza politica alla Germania e agli USA…che si chiamano INVASIONE da SOSTITUZIONE da parte della crescente orda di immigrati irregolari, la quale viene ipocritamente giustificata e favorita e finanziata come “accoglienza umanitaria”.da chi sta facendo da tempo i suoi calcoli…non esattamente filantropici. Chiesa bergogliana inclusa.

Rispondi