Lug 07

Il reddito d’infanzia è una delle proposte di Fratelli d’Italia per sostenere la natalità

L’ultimo rapporto INPS conferma che una donna che mette al mondo un figlio ha una grande probabilità di essere espulsa dal mondo del lavoro o di ritrovarsi un reddito fortemente ridotto.

È una situazione inaccettabile che uno Stato serio dovrebbe affrontata come una priorità assoluta. La maternità deve essere tutelata, e va tutelato e difeso il lavoro delle donne che diventano madri. Fratelli d’Italia ha già avanzato molte proposte concrete, tra queste il reddito per l’infanzia e la decontribuzione dei contributi previdenziali per le donne nei primi 6 anni di vita del bambino: si ridurrebbe il costo del lavoro creando così un incentivo all’assunzione di giovani madri. È quello che faremo appena ne avremo la possibilità.

Condividi

2 comments

    • Giovanni on 8 luglio 2017 at 10:14
    • Rispondi

    E soprattutto tutelare non solo le donne che lavorano nel servizio pubblico ma quelle che lavorano nel privato e che non sono tutelate e mettere fine alla piaga vergognosa delle dimissioni in bianco quando una donna resta incinta.

    • Franco Cordiale on 8 luglio 2017 at 23:34
    • Rispondi

    Un miracolo ? Far ripartire la nazione italiana, offrendo aiuti a chi desidera una famiglia. Certo, qualcuno preferisce tanti bei kosovari, pakistani, egiziani e ivoriani e sogna un bel meticciato, meglio se tra stranieri irregolari. Una terra di mezzo senza legge e senza storia, il nostro futuro ? No; chiunque si ribelli a questo sfacelo, sia benedetto.

Rispondi