«

»

Lug 07

A Tallinn gli Stati UE non vogliono assecondare Minniti. Sono tutti razzisti in Europa o è il governo Pd a fare richieste scellerate?

Per Minniti la prima giornata di riunioni tra i ministri Ue dell’Interno a Tallinn finisce con un nulla di fatto. Pare che gli altri Stati europei non vogliano proprio assecondare il governo italiano che chiede di spalancare le porte all’immigrazione incontrollata.

La domanda è: sono tutti gli Stati UE a essere razzisti e xenofobi oppure è il governo Pd ad avanzare richieste scellerate? FdI ribadisce che il problema dei profughi si affronta seriamente con: un blocco navale per impedire la partenza dei barconi; un accordo con la Libia; l’apertura in Africa dei centri per capire chi ha diritto ad essere rifugiato e chi no; distribuzione equa dei rifugiati in tutti i 27 Paesi Ue. Quanti schiaffi  e quante risate in faccia dovranno ancora prendersi Renzi e i suoi governi per capirlo?

Condividi

3 comments

  1. Franco Cordiale

    Quanto tempo ci vorrà, se mai verrà, affinché l’Italia venga rispettata come un paese normale e non trattata per quello che dimostra di essere: la contrada di PULCINELLA ? Quando avremo riconosciuti oneri e diritti PARITARI con gli altri paesi? Essi ci trattano da minorenni minorati e sconsiderati:perché a chiacchiere “salviamo il mondo”, ma di fatto siamo l’angiporto degli arrivi subìti ed indesiderati..

  2. Giovanni

    Finché non avremo una classe politica seria che si fa sentire, finché prevarranno sempre gli interessi di bottega non ci rispetterà mai nessuno

  3. Franco Cordiale

    Adesso abbiamo anche Eugenio Scalfari come consulente papale per la risoluzione della questione dei poveri nel mondo ? La soluzione, si fa per dire, sarebbe quella di AZZERARE definitivamente i poteri degli stati sovrani (vedi Italia), affinché le migrazioni abbiano luogo senza ostacoli ! Tutto ciò pare sommamente evangelico al signor Jorge Bergoglio (il termine pontefice e Vicario di Cristo, adesso non mi viene…): una IMMIGRAZIONE INCONTROLLATA, cioé controllatissima dalle MAFIE e dalle ONG straniere… come la “naturale risposta” al desiderio del “sud del mondo” alle comodità e ai soldi della vecchia Europa…Quale contributo a tale “agiatezza” europea possano fornire masse di disperati senza arte, né parte, “sua santità” si guarda bene dallo spiegarcelo ed il suo amico Scalfari, zitto anche lui. In questo papa argentino rivive la logica del peronismo giustizialista: poveri, riprendetevi ciò che é vostro ! Ovviamente non si va per il sottile a definire chi siano tutti questi poveri: dal profugo effettivo fino all’avventuriero senza legge, con pendenze criminali sulle spalle. Tutto va bene, tutto fa brodo, contro l’ODIATO Occidente… E contro la nostra ITALIA, che dell’occidente é il ventre molle e pagherà le spese per tutti ! Non penso che all’argentino questo interessi…Lo pensate voi ?

Rispondi