«

»

Lug 16

Italia fuori controllo, stanchi di pagliacciate Minniti e Gentiloni

A Porto Torres una donna capotreno è stata circondata e aggredita fisicamente e sessualmente da un gruppo di nigeriani a cui aveva chiesto il biglietto. L’Italia è fuori controllo e lo Stato non riesce più a garantire  il livello minimo di sicurezza ai suoi cittadini.

Siamo stanchi delle parole al vento e delle pagliacciate di Minniti e Gentiloni. Se questi inetti vogliono che gli italiani comincino a difendersi da soli sono sulla buona strada.

Condividi

3 comments

  1. Franco Cordiale

    In effetti, chiunque, italiano o straniero, voglia DELINQUERE a qualunque titolo e livello, sceglierà senza esitare l’Italia. INCERTEZZA del diritto e della pena, sommata a MAFIE criminali e legalizzate ad abundantiam, più IMMIGRAZIONE CLANDESTINA fuori controllo. Non si potrebbe desiderare di meglio !

  2. Nicolò Vergata

    Controlli della Corte dei conti più penetrante e capillarizzata ed reintroduzione di un suo rappresentante nei comuni e nelle Asl.
    Fuori legge il Partito comunista e l’apologia del comunismo.Divieto di finanziamento e sponsorizzazione di Concerti Rock e di altre manifestazioni non di utilità sociale.
    Indagine sulle mille e mille opere pubbliche iniziate e non finite e abbandonate al degrado, con imputazione ai responsabili e sequestro dei loro beni, senza prescrizione. Abolizione delle convenzioni sanitarie con istituti, centri e case di cura private o del Vaticano convenzionate e abolizione della facoltà dei medici del Servizio sanitario nazionale di esercitare la libera professione intra moenia o in strutture private convenzionate (conflitto di interessi!!!). Niente finanziamenti all’editoria, alla cinematografia e alle Coop bianche o rosse o ai sindacati, patronati e altro. Concorsi nella P.A. centralizzati a Roma, anche se si tratta di Asl o Enti locali. Sostituzione di insegnanti poco preparate e introduzione di documentari selezionati per qualità e obiettività (V,quelli canadesi e della BBC) nelle classi da assistere nei monitor da parte degli studenti in presenza di un sorvegliante e con verifica dell’apprendimento. Niente finanziamenti pubblici al volontariato, salvo dimostrazione di efficienza e correttezza di gestione controllata). Controllo severo nelle Moschee: obbligo di predica in lingua italiana. Divieto di abbigliamento non idoneo alla riconoscibilità. Revocabilità della cittadinanza italiana per chi non dimostra di essersi integrato e di condividere i costumi e la civiltà occidentale. Assoluto divieto dello ius soli e obbligo di giuramento alla Costituzione italiana. Espulsione di chi non dimostra quanto sopra e di non avere un lavoro lecito. Espulsioni immediate e accompagnate per tutti i soggetti cui è stato emesso provvedimento di espulsione. Ergastolo a chi spaccia droga. Niente facoltà di ricorso per chi non dimostra subito che possiede i requisiti di rifugiato politico. (e potrei continuare)…..
    Controlli della Corte dei conti più penetrante e capillarizzata ed reintroduzione di un suo rappresentante nei comuni e nelle Asl.
    Fuori legge il Partito comunista e l’apologia del comunismo.Divieto di finanziamento e sponsorizzazione di Concerti Rock e di altre manifestazioni non di utilità sociale.
    Indagine sulle mille e mille opere pubbliche iniziate e non finite e abbandonate al degrado, con imputazione ai responsabili e sequestro dei loro beni, senza prescrizione. Abolizione delle convenzioni sanitarie con istituti, centri e case di cura private o del Vaticano convenzionate e abolizione della facoltà dei medici del Servizio sanitario nazionale di esercitare la libera professione intra moenia o in strutture private convenzionate (conflitto di interessi!!!). Niente finanziamenti all’editoria, alla cinematografia e alle Coop bianche o rosse o ai sindacati, patronati e altro. Concorsi nella P.A. centralizzati a Roma, anche se si tratta di Asl o Enti locali. Sostituzione di insegnanti poco preparate e introduzione di documentari selezionati per qualità e obiettività (V,quelli canadesi e della BBC) nelle classi da assistere nei monitor da parte degli studenti in presenza di un sorvegliante e con verifica dell’apprendimento. Niente finanziamenti pubblici al volontariato, salvo dimostrazione di efficienza e correttezza di gestione controllata). Controllo severo nelle Moschee: obbligo di predica in lingua italiana. Divieto di abbigliamento non idoneo alla riconoscibilità. Revocabilità della cittadinanza italiana per chi non dimostra di essersi integrato e di condividere i costumi e la civiltà occidentale. Assoluto divieto dello ius soli e obbligo di giuramento alla Costituzione italiana. Espulsione di chi non dimostra quanto sopra e di non avere un lavoro lecito. Espulsioni immediate e accompagnate per tutti i soggetti cui è stato emesso provvedimento di espulsione. Ergastolo a chi spaccia droga. Niente facoltà di ricorso per chi non dimostra subito che possiede i requisiti di rifugiato politico. (e potrei continuare)…..

  3. Nicolò Vergata

    Post scriptum: purtroppo la prima metà del mio commento non è partito…era il più importante. C’è modo di recuperarlo? Grazie.

Rispondi