Lug 21

Persino Inps di Boeri dà ragione a FdI, immigrazione incontrollata strumento lobby per sfruttare disperati

Un lavoratore in nero su tre è un clandestino. Persino l’Inps di Tito Boeri è costretto a dare ragione a Fratelli d’Italia: l’immigrazione incontrollata è lo strumento che le lobby e il grande capitale usano per sfruttare masse di disperati disposti a tutto e per togliere diritti ai lavoratori italiani.

Altro che solidarietà e accoglienza, è lo schiavismo del terzo millennio.

Condividi

3 comments

    • Franco Cordiale on 21 luglio 2017 at 23:56
    • Rispondi

    Accoglienza: é lo schiavismo del III millennio. Ma come mai questo papa la predica, facendone la prova del nove del buon cristiano evangelico ? Eppure la quasi totalità di quelli che arrivano, che vita si condurranno a fare ? Ipocrisia: vecchio vizio dei prete o molti di essi.

    • Franco Cordiale on 22 luglio 2017 at 15:03
    • Rispondi

    Ultima news: agente di Polizia sospeso dal servizio, sapete perché? Perché ha postato su social network un commento ironico su una scenetta filmata da lui stesso mentre era in pattuglia: un immigrato che pedala allegramente…in autostrada, sentendo la musica in cuffia. Si punisce l’agente, avete capito dove siamo ?

    • Giovanni on 26 luglio 2017 at 11:24
    • Rispondi

    Questa invasione controllata fa comodo a tutti alle cooperative bianche sponsorizzate dal compagno Ciccio Bergoglio

Rispondi