Lug 26

Accordo Macron per tregua in Libia cocente sconfitta per politica estera italiana

Oggi i grandi giornali scrivono che l’accordo firmato a Parigi tra il Governo di Tripoli e quello di Tobruk per una tregua in Libia segna una cocente sconfitta per la politica estera italiana. Macron ha fatto in pochi mesi quello che i governi italiani non sono riusciti a fare in anni, con la prevedibile conseguenza che la Francia ci scavalcherà nella gestione delle risorse energetiche libiche.

Ma veramente qualcuno si aspettava grandi cose mettendo come Premier Renzi e poi Gentiloni, come ministro degli Esteri Gentiloni e poi Alfano e come ministro dell’Interno Alfano e poi Minniti? Ci è già andata bene se non siano stati invasi militarmente dalla Repubblica di San Marino. La sinistra ha messo l’Italia in ginocchio, irrilevante in Europa e sul piano internazionale, incapace di difendere i propri confini e i propri interessi nazionali, asservita ai poteri economici e finanziari. Ma l’Italia saprà rialzarsi, come ha fatto dopo le guerre mondiali, come ha fatto dopo i grandi cataclismi, così sopravviverà anche a cinque anni di governi a guida PD.

Condividi

Rispondi