Lug 30

Rispedirli a calci a casa loro e farli marcire in galera

Tre bastardi finti profughi, mantenuti con i soldi degli italiani, hanno violentato a Trieste una ragazzina di 14 anni. La mia solidarietà e vicinanza a questa piccola donna in questo momento terribile.

I due pakistani e l’afgano arrestati devono marcire in galera e poi rispediti a calci a casa loro. Basta immigrazione incontrollata, basta con la presa in giro dei clandestini spacciati per profughi. Vediamo quanto tempo gli incompetenti del Governo ci mettono a fare il benedetto blocco navale che chiediamo da anni.

Condividi

1 comment

    • Franco Cordiale on 30 luglio 2017 at 18:25
    • Rispondi

    Gli stati stranieri blindano i propri confini da chi proviene dall’Italia (immigrati clandestini) perché sanno bene che nel “paese di Pulcinella” quale il nostro, l’IMPUNITA’ é la regola per chi spaccia, rapina, stupra, travolge volontariamente il vigile o il cittadino con l’auto, riduce perfino in schiavitù…Da noi lo Stato di Diritto é l’abito di Arlecchino, pieno di pezze e di toppe…

Rispondi