Ott 05

Ora Italia pretenda estradizione e gli faccia scontare pena fino a ultimo giorno

Il terrorista comunista Cesare Battisti condannato per quattro omicidi commessi in Italia, è stato arrestato in Brasile mentre tentava di fuggire. Aspettiamo le dichiarazioni di solidarietà da parte dei soliti radical chic che lo hanno sempre difeso e spalleggiato.

Ora l’Italia pretenda la sua immediata estradizione e gli faccia scontare la sua pena fino all’ultimo giorno.

Condividi

3 comments

    • Franco Cordiale on 5 ottobre 2017 at 01:33
    • Rispondi

    Chi non lo ricordasse, Battisti era un figuro della famigerata banda della Barona a Milano, autrice di crimini efferati come l’assassinio dell’orefice Torregiani e il ferimento del figlio, rimasto paralizzato. Questa SUDICIA CANAGLIA si é poi travestito da “rivoluzionario” mettendosi sotto la protezione del presidente LULA e schivando l’estradizione, grazie anche ai suoi favoreggiatori radical-chic.

    • Franco Cordiale on 5 ottobre 2017 at 01:37
    • Rispondi

    E’ stata proprio la protezione e la complicità SCHIFOSA della sinistra italo-brasiliana uno dei fattori che mi hanno via via spinto a virare a destra. A sinistra dietro gli slogan “popolari” non c’é alcun popolo, ma vigliaccheria ed ipocrisia, disprezzo dello stato e delle leggi, cinismo sprezzante dei farabutti IMPUNITI. Appunto come il delinquente-terrorista Cesare Battisti.

    • giovanni on 6 ottobre 2017 at 10:42
    • Rispondi

    Quando Lula e il suo clan di pseudocomunisti sono finiti sotto inchiesta Battisti ha capito che doveva cambiare aria. Spero in una collaborazione delle autorità brasiliane nel chiudere questa vicenda.

Rispondi