Nov 20

Un pensiero alle famiglie che hanno perso un loro caro in un incidente stradale

Oggi è la Giornata mondiale della memoria delle vittime della strada. Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i 5 e i 29 anni, una strage silenziosa di giovani e bambini che va fermata.

Un pensiero alle molte famiglie che hanno perso un loro caro in un incidente e il mio impegno a continuare le battaglie a favore di una maggiore prevenzione e consapevolezza su questa emergenza.

Condividi

2 comments

    • Franco Cordiale on 21 novembre 2017 at 18:42
    • Rispondi

    Italia: un paese che vive adagiato sull’abuso, sul disprezzo delle regole ad ogni livello. Dietro ad un pirata della strada ci son famiglie sfasciate e scuole sgangherate, dove la disciplina non esiste più. Proprio oggi ha saputo di una collega insultata in classe durante la lezione da una sua alunna. E sto parlando di un liceo…Rivoltasi al “dirigente scolastico”, ha ricevuto questa risposta: “Se la ragazza le ha detto quella parola (o meglio parolaccia), sarà perché lei, egregia prof, l’avrà ferita nella sua sensibilità… ” Vi attendete poi che le leggi siano rispettate ?

    • Giovanni on 22 novembre 2017 at 16:46
    • Rispondi

    Mi unisco anche io a questo pensiero in silenzio anche se in ritardo.

Rispondi