Gen 17

Niger, Fratelli d’Italia voterà a favore missione ma vigileremo su compiti nostri soldati

Fratelli d’Italia voterà a favore della missione militare in Niger con l’intento di mettere un freno ai flussi di immigrati che, attraverso la Libia, giungono sulle nostre coste. Vigileremo affinché sia questo il compito dei nostri soldati, non quello di difendere gli interessi della Francia in Niger.

Condividi

3 comments

    • Crocetti Riccardo on 17 gennaio 2018 at 20:39
    • Rispondi

    Dal momento che fu Sarkozy a scatenare la guerra in Libia, prendendosi il petrolio e rifilandoci centinaia di migliaia di clandestini,quando il centrodestra sarà di nuovo al potere( lo spero tanto) , obbligate, la Francia a prendersi TUTTI i clandestini approdati in Italia dal 2011. So che non sarà possibile vincere il duello, ma almeno lanciamo questa sfida!
    Facciamo anche luce sugli accordi schifosi, volti a prendere in Italia tutti gli extracomunitari , di quello schifoso di Renzi , che è riuscito pure a sovvertire il diritto internazionale, strombazzando ai quattro venti tutto quello che verrà fuori,
    a cominciare da adesso che siamo in campagna elettorale. ,

    • Franco Cordiale on 18 gennaio 2018 at 08:52
    • Rispondi

    Il ciarlatano di Firenze non ci fregherà più. Abbiamo subìto gli interessi francesi in ogni senso, grazie ai mentecatti catto-comunisti di rito renziano, mattarelliano, boldriniano e bergogliano. Tutta gente che spalanca le porte dell’ITALIA a chiunque, sempre e regolarmente con i soldi degli ITALIANI e sempre a spese e danno degli italiani, almeno quelli onesti, quelli che lavorano e non speculano, né trafficano con lucro mafioso di vario genere. I padroni della globalizzazione ci hanno prescelto come TERRA di MEZZO, luogo di invasione programmata dai sovra poteri massonici e benedetta dall’argentino di piazza San Pietro. Bisogna che gli italiani ritornino padroni della loro terra e del loro destino. Sarebbe ora !

    • Daniele on 22 gennaio 2018 at 12:34
    • Rispondi

    Siamo stanchi di questa invasione da parte di clandestini, siamo stanchi di vedere le città invase da questi nullafacenti che girano con lo smartphone, il berretto e lo zainetto, serviti e riveriti a spese degli italiani. I nostri terremotati sono ancora fuori dalle loro case, hanno aspettato un anno e mezzo le casette di legno, mentre i clandestini sono in hotel. E’ ora di dire basta. Il Governo Gentiloni ha appena varato un decreto in cui si concedono agevolazioni fiscali sino a 500 euro a chi assume profughi, ma non a chi assume italiani. Questo è vergogonoso. I nostri ragazzi con tanto di diplomi e lauree non trovano lavoro e il Governo pensa bene di agevolare le assunzioni di persone che non hanno alcun diritto di rimanere in Italia. La maggior parte delle persone che manteniamo vengono da paesi in cui non c’è alcuna guerra (es. da Senegal, Ghambia, Benin, Costa D’Avorio, Bangladesh, ecc.) eppure continuano a stare in Italia a spese degli italiani. Questo deve finire. Prima bisogna occuparsi degli italiani e chi non ha diritto di rimanere in Italia deve essere subito espulso.

Rispondi