Feb 10

Elezioni, Meloni: Chiedo intervento Mattarella su mancata autorizzazione Pontedera a FdI

Prove tecniche di regime. In Toscana il sindaco Pd di Pontedera ha negato a Fratelli d’Italia l’autorizzazione per una manifestazione perché sostiene che siamo un movimento che viola il divieto di ricostituzione del partito fascista.

Chiediamo al Presidente della Repubblica Mattarella, al Presidente del Senato Grasso, al Presidente della Camera Boldrini, al Presidente del Consiglio Gentiloni, al ministro dell’Interno Minniti un intervento chiaro e netto. Vogliamo sapere se è possibile impedire al quinto partito italiano, presente in Parlamento e che raccoglie milioni di voti di fare campagna elettorale.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Crocetti Riccardo on 10 febbraio 2018 at 07:58
    • Rispondi

    Questo spiega il piani del FASCISTA ROSSO Fiano per riempirci di leggi e provvedimenti “ANTIFASCISTI”.
    Con la solita viscida strategia da fascismo rosso, il neonazista rosso Fiano e cricca, prepara leggi ambigue con le quali colpire poi gli avversari politici.
    Dai tempi di Stalin, anzi di Lenin , non è cambiato niente.
    Ad ogni modo la sparata del pirla di Pontedera non fa che confermare l’altissimo senso “DEMOCRATICO” della sinistra.

  1. Giorgia, non temere, riusciremo a racimolare i voti necessari per vincere co berlusconi Salvini et eventuale moderati……………..

    • Franco Cordiale on 10 febbraio 2018 at 11:24
    • Rispondi

    Facciamo un pochino di memoria alla voce “manifestazioni” ? Quante ne sono state autorizzate, purché fossero di SINISTRA e poi sono regolarmente degenerate in GRAVI e SANGUINOSI disordini ? Per non scomodare i lontani anni ’70, ricordiamo GENOVA (luglio 2001), Milano settembre 1994 (protesta centro sociale Leoncavallo); corso Buenos Aires (11 marzo 2007), attacco ai banchetti elettorali di destra, Roma, dicembre 2010 e poi ottobre 2011 e altre volte innumeri, sempre a Roma e a Milano, ma anche a Cremona, al Brennero, a Venezia…ancora a Milano per l’EXPO del 2015…Ci vorrebbe il database di un computer per elencarle tutte…Manifestazioni tutte regolarmente AUTORIZZATE, con le Forze dell’Ordine puntualmente messe lì a fare da bersaglio ed autorizzate infine ad avanzare, solo quando i teppisti rosso-anarchici avevano potuto fare tutti i loro porci comodi, tipo spaccare e bruciare e imbrattare ciò che a loro piacesse. Ma ci fanno capire in alto che codeste sono solo bazzecole, vedi i sampietrini, le molotov, le bombe carta! Ma va ! Due giubbotti neri e tre teste rapate da cui vien fatto il saluto romano…orrore…questi sono i veri attentatori dell’ordine “repubblicano ed antifascista” ! Condividete ?

    • emanuel on 10 febbraio 2018 at 12:47
    • Rispondi

    siamo in piena dittatura comunista, solo che nessuno vuole dirlo a voce alta.
    non si scoraggi cara Giorgia: siamo tutti con lei.

    • emanuel on 10 febbraio 2018 at 12:50
    • Rispondi

    dimenticavo: si scordi un intervento di Mattarella & company: sono tutti di loro, dall’altra parte, opposti continuamente a noi e voi…

Rispondi