Feb 16

Nelle Marche a parlare con i cittadini di problemi e proposte mentre Minniti nella grande Moschea a Roma con gli islamici

Oggi sono nelle Marche per parlare di immigrazione, banche, sicurezza e, con i nostri pescatori, di lavoro. Su questi problemi Fratelli d’Italia ha fatto molte proposte e ci auguriamo che i cittadini riconoscano il nostro lavoro. Io sono qui oggi mentre il ministro Minniti, candidato nelle Marche, si trova nella grande moschea di Roma per parlare con gli islamici.

E non ha intenzione di dire che in Italia vengono aperti centri culturali islamici finanziati solo da Arabia Saudita o Qatar, nazioni fondamentaliste che portano avanti dottrine fondamentaliste. Sono scelte: io ho telefonato alla mamma di Pamela Mastropietro quando ci sono stati i fatti di Macerata, Renzi ha telefonato al direttore del museo egizio di Torino quando ci siamo permessi di dire che non eravamo d’accordo con una sua iniziativa: anche queste sono priorità.

È quanto ha dichiarato alla stampa il presidente di Fratelli d’Italia e candidato premier, Giorgia Meloni, a margine del flash mob organizzato da Fratelli d’Italia davanti alla sede di Banca d’Italia ad Ancona. All’iniziativa hanno partecipato tutti i candidati di FdI alla Camera e al Senato nei collegi marchigiani. Il tour delle Marche prosegue con due appuntamenti a Pesaro: il primo alle 15, presso la Casa circondariale di Villa Fastiggi, in cui il presidente di Fdi e candidato premier Giorgia Meloni interviene al flash mob di solidarietà agli agenti di Polizia Penitenziaria organizzato da FdI; il secondo alle 16:30 presso la Sala Pierangeli della Provincia di Pesaro-Urbino, in cui il presidente di FdI e candidato Premier Giorgia Meloni interviene a una conferenza stampa aperta ai cittadini sui temi della sicurezza e dell’immigrazione.

Condividi

1 comment

    • Franco Cordiale on 17 febbraio 2018 at 01:16
    • Rispondi

    Parlare alla gente, parlare ai cittadini, alle persone comuni, ai negozianti, ai piccoli imprenditori…Invece diffidare delle ciurme manovrate dentro le assemblee, le piazze, i salotti televisivi. Con questa semplice ricetta Giorgia Meloni ottiene ed otterrà di convincere molti sulla necessità di una scelta NAZIONALE e POPOLARE. Ciò che gli intellettuali presunti disprezzano dall’ alto, si fa per dire, dei loro troni posticci, dalle loro tribune ed arene televisive… “In coppa a’ ‘mmonnezza…dicono a Napoli.

Rispondi