Feb 20

Con FdI al Governo mai più un caso simile, in programma proposta ‘più assumi in Italia meno paghi’

Quando saremo al Governo Fratelli d’Italia farà in modo che non si ripeta più un caso Embraco in Italia: un’azienda che licenzia e sposta la sua produzione in Slovacchia per pagare meno tasse e meno i lavoratori. Noi difenderemo il lavoro italiano e sosterremo chi crea occupazione con due proposte che sono parte integrante del nostro programma elettorale: flat tax (tassa unica) alle imprese che producono in Italia con manodopera locale e super deduzione del costo del lavoro per le imprese ad alta intensità di manodopera. In due parole: più assumi in Italia, meno paghi. Da FdI piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori di Embraco.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Federico (milano) on 20 febbraio 2018 at 09:55
    • Rispondi

    Cara Giorgia
    Un azienda nel torinese di compressori per frigo lascia a casa 500 dipendenti,trasferiscono produzione in Slovenia.Le “gioie” della globalizzazione voluta dalla sinistra sorosiana si possono toccare con mano! 500 persone e famiglie connesse restano senza lavoro.

    Mi domandavo come mai non vedo fiaccolate,manifestazioni,scesa in campo di anime belle accoglienti di sx a tutela dei lavoratori?

    Non gli importa una beata fava!

    Tasse,tagli,immigrati,poltrone,inciuci,banche,poteri forti,finanza speculativa,compiacere frau gli unici interessi.

    Una miopia politica paurosa!

    Un governo serio non sorosiano imbesuito ideologicamente e poltronaro,che tutela gli interessi nazionali sarebbe intervenuto pesantamente.

    Ti trasferisci in Slovenia? Bene,sappi che in Italia i tuoi prodotti verranno caricati del 50% in prezzo.Oppure vattene dove vuoi ma lasci qua i macchinari.

    Le sx di Capalbio antifassiste ed accoglienti hanno altro a cui pensare! Seguono borse e finanza,mica possono perder tempo con quattro “puzzoni e populisti” di italiani che perdono il lavoro!

    Mamme,papà e lavoratori ringraziano sentitamente le sinistre “democratiche antifassiste accoglienti” per il “mix” di Leggi Fornero/Jobs act con le quali in poche ore puoi essere licenziato!
    Ma l’allarme in Italia è il “fassismo rassismo”…

    • Crocetti Riccardo on 20 febbraio 2018 at 15:52
    • Rispondi

    A coloro i quali vorrebbero conoscere un po’ meglio la tragica situazione dell’Italia di oggi e che se la sentono di spendere un po’ di tempo dietro ai libri consiglierei i seguenti testi : 1) “Difendere l’Italia” e ” La Dittatura europea” dell’antropologa Ida Magli , edizioni BUR ( mi pare; non ho con me i suddetti testi ); 2 ) “Traditori al governo?” di Marco Della Luna , Arianna editrice; 3) ” L’immagine sinistra della globalizzazione-critica del radicalismo liberale” di Paolo Borgognone” ediz. Zambon ( questo testo ha 1022 pagine); 4) varie traduzioni in italiano di testi che in questo momento non ho con me e che riguardano il pensiero di Alain De Benoist.
    Soprattutto il libro di Paolo Borgognone vi darà l’idea di che razza di schifo è il PD e la sinistra in generale!

      • Federico (milano) on 21 febbraio 2018 at 10:31
      • Rispondi

      Lo sanno anche i muri che le sx radical chic aristocratiche bancarie della popolazione se ne sbattono allegramente! Poltrone,privilegi,business migranti,svendita nazione e marchette ai poteri forti le uniche preoccupazioni.
      Ora alle votazioni raccolgano ciò che han seminato.

    • Federico (milano) on 22 febbraio 2018 at 11:02
    • Rispondi

    Italia eccezionale competitor industriale dai prodotti di alta qualità dava fastidio a qualcuno.

    Il Cdx dava fastidio.

    Parte la propaganda statale.

    La nazione deve rimanere povera invasa e disperata, svenduta,altrimenti si è “populisti,rassisti,fassisti ecc..ecc..bla”..le solite sciocchezze ripetute in tutte le salse dai media asserviti..Parte lo spauracchio “Spread”..

    In cambio di poltrone,governi fantoccio succedutisi depauperano la nazione con il progetto di renderla de-industrializzata,povera,invasa e campo profughi a cielo aperto.

    Italia va azzerata.Le industrie,la popolazione, i diritti dei lavoratori,la sanità, le pensioni,tutto messo sul piatto d’argento…I “garzoni” dei 4x governi non eletti si davano da fare a smembrare ciò che rimaneva della sesta potenza industriale.

    Svenduti.Come da accordi presi coi “padroni”..Il tutto per qualche poltrona..Che amor patrio!

    “Ce lo chiede l’Europa”…Intanto andava avanti la “macelleria sociale”..

    Un Italia forte decisa autonoma tecnologica che si fa rispettare non è gradita ai “padroni”. Alla Frau la cosa non piace…Ci vogliono terzo mondo,”Talieni baffi neri chitarra mandolino”

    Immediatamente i politici garzoni nostrani vanno a genuflettersi..

    Direi ora basta coi calabraghe poltronari,politici di professione,garzoni senza un minimo di dignità.

    Si ridia a questa nazione martoriata il rispetto che si merita!

    Forza Giorgia…e..Ti vedo agli Esteri..

    Grazie.

    • Franco Cordiale on 24 febbraio 2018 at 03:16
    • Rispondi

    In effetti i due commenti precedenti descrivono la semplice realtà, nuda e cruda. I lacché del grande padronato sovranazionale e massonico, i quattro SERVI e LACCHE’ di nome Renzi, Monti, Letta, Gentiloni e le oche giulive ambosessi che li circondano, ci vogliono appunto SERVI e SUCCUBI. Loro, lo sono già! Italia “serva”: lo denunciava Dante, che questo gioco di asservimento l’aveva già ben compreso ai suoi tempi.

Rispondi