Mar 11

FdI non disponibile a Governi diversi da quello di centrodestra

Una pessima legge elettorale ha prodotto un Parlamento nel quale non c’è una chiara maggioranza di governo. Era tutto facilmente prevedibile. Per questo Fratelli d’Italia aveva chiesto che fosse previsto un premio di maggioranza per la coalizione che fosse arrivata prima. Non ci hanno ascoltato e il risultato è questa situazione confusa. Una cosa però è certa: Fratelli d’Italia, con i suoi 50 parlamentari eletti, ribadisce l’impegno preso con gli elettori: non siamo disponibili a governi diversi da quello di centrodestra. Ben venga il sostegno esterno di chi voglia condividere le priorità del centrodestra: riduzione delle tasse, contrasto all’immigrazione clandestina, maggiore sicurezza, aiuto agli italiani in difficoltà.

Condividi

8 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Margherita on 11 marzo 2018 at 10:27
    • Rispondi

    Proprio la coerenza che caratterizza fdl mi spinge a seguirne il pensiero e a condividerne fortemente il progetto.. Giorgia non mi deluderà

    • Franco Cordiale on 11 marzo 2018 at 17:12
    • Rispondi

    Per gli italiani, il programma di Giorgia Meloni é una semplice questione di SOPRAVVIVENZA, sia come popolo, sia come nazione. Se l’abbiamo votata in molti, anche persone che non erano affatto di destra (idem per Salvini), i motivi ci sono, eccome. Solo i ciarlatani di questa sinistra, inutile, parassitaria, cialtrona, fanno finta di non vederli. Peggio per loro. Intanto la batosta l’hanno ricevuta. E uno !!

  1. Ma mi avete bloccata??
    Comunque dove sei finita..
    Mi dispiace moltissimo che ti stiano tenendo da parte…
    Che figuraccia hanno fatto con quelle due poltrone vuote ,e la gente li ha votati..

    • Giovanni Allegra on 13 marzo 2018 at 11:43
    • Rispondi

    Questa occasione raramente si ripresenterà,gli Italiani,chiaramente si vogliono liberare della piovra massonica che li sopprime.
    Abbiamo votato in tal senso,sono stati premiati i cosiddetti populisti,adesso ci aspettiamo che vi mettiate d’accordo,per contrastare il sistema ci vuole forza,bisogna mettere mano alla costituzione,io non credo che il M 5 S sia libero,ma dovete metterli alla prova,insieme potrebbe essere possibile lottare seriamente,in questo momento il sistema è sbandato,approfittatene.
    Ci pensi On.le Meloni.

    • emanuel on 13 marzo 2018 at 18:30
    • Rispondi

    Giorgia, ti vogliamo al più presto al governo di questa Italia confusa e corrotta mentalmente, ribadisco anch’io che – chi ti vuole – deve restare fedele e onesto.
    buon lavoro.

    • Franco Cordiale on 15 marzo 2018 at 09:40
    • Rispondi

    Provi, On Meloni, mai dubitare dei miracoli perche’ esistono, a ricordare a TUTTI le ragioni della coalizione di centro-destra: salvare la NAZIONE ITALIANA, le aziende italiane, il lavoro italiano, il risparmio italiano, il futuro della gioventù italiana e quel che sopravvive della scuola italiana…da questa deriva mondialista che come un gorgo immane, un maelstromm, ci vuole schiacciare e sommergere a TERRA di MEZZO, a sotto-europa senza legge e senza governo, dove ci si affolla agli uffici comunali del sud ad invocare il reddito di cittadinanza e dove per reclamare alla giustizia un farabutto volgare come Cesare Battisti, occorrono ere geologiche! Dietro il voto al suo partito c’é l’attesa inquieta-disperata degli italiani che non vogliono affondare! Lei lo sa bene: abbia coraggio!

    • Federico (milano) on 16 marzo 2018 at 22:21
    • Rispondi

    Francia e Germania sono preoccupate che in Italia ha stravinto il cdx che tutela interessi nazionali.Per queste due nazioni è un problema se la nazione non vuole più essere la “calabraghe e monnezzaro” d’ Europa. Merkel e Macron sanno che l’Italia ha bisogno della UE ma anche la UE ha bisogno dell” Italia.
    Siamo stufi di essere villipesi e svenduti. Facciamoci rispettare!Meglio soli che male accompagnati!
    Se cadiamo noi ci tiriamo dietro tutti!

    • Federico (milano) on 16 marzo 2018 at 22:24
    • Rispondi

    Giorgia Meloni agli Esteri!

    Sai come cambia la musica!

Rispondi