Mar 17

Vergognoso colpo di coda Gentiloni, vogliono regalare acque italiane e giacimenti petrolio a Francia

Il Governo Gentiloni sta tentando con un ultimo ignobile colpo di coda di regalare alla Francia parte delle nostre acque territoriali e con queste alcuni ricchissimi giacimenti di petrolio scoperti al largo della Sardegna. È la conseguenza di un folle trattato firmato da Gentiloni nel 2015 quando era ministro degli Esteri e che Fratelli d’Italia aveva contestato anche all’epoca. Un accordo senza senso che penalizza l’Italia e le cui motivazioni sono incomprensibili. Gentiloni non si azzardi a questa operazione e blocchi prima del 25 marzo, come previsto dal Trattato di Caen, la cessione delle nostre acque territoriali. Fratelli d’Italia non farà sconti su questa operazione dai contorni torbidi, chiediamo l’immediato intervento del Presidente della Repubblica Mattarella e annunciamo fin da ora azioni durissime in ogni sede. Non permetteremo che venga regalata l’Italia.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Bruno on 17 marzo 2018 at 17:14
    • Rispondi

    Ma io mi chiedo: Non abbiamo già regalato abbastanza ai “cugini” d’oltralpe? che non mi si chiedesse il fondoschiena!!! “POI DICONO CHE MI BUTTO A DESTRA” (vedi Totò – è sempre attuale). I francesi, piano piano, ci stanno togliendo il terreno sotto i piedi, meno male che c’è Gentiloni che sta affrettando i tempi. E’ possibile che noi italiani che siamo noti come i maggior furbi, ci facciamo raggirare dalla “merdaccia”?

    • Crocetti Riccardo on 17 marzo 2018 at 20:05
    • Rispondi

    Mi associo. Se c’è bisogno di una raccolta firme fatecelo sapere : io firmerò subito, come era successo a proposito dello “ius soli”.

    • Franco Cordiale on 18 marzo 2018 at 10:32
    • Rispondi

    Balordo paese, l’Italia! Da un lato i nostri politici pensano agli “SVUOTA CARCERI”, rimettendo banditi, stupratori autoctoni o di importazione, gentaglie varie in circolazione…e fioccano le interviste ai signori terroristi, tutti ovviamente in giro ad occupare la scena mediatica su LA SETTE, MEDIASET , RAI…questi “intellettuali che ci spiegano la storia” (mica rozzi e di pancia come chi vota lega o fratelli…vuoi mettere?) nel cinquantenario di via Fani…dall’altro i politici di cui sopra ci svendono e ci tradiscono con tutto ciò che odora di “europa”…, confidando nella nostra distrazione di babbei senza coscienza e senza patria. Ma intanto ci siamo svegliati in molti. E cresceremo ancora!

  1. Fermate questo trattato internazionale che il Governo Renzi Gentiloni, ha stipulato con la Francia nel 2015 per l’ampliamento delle sue acque territoriali a nord est e nord ovest della Sardegna portando le acque territoriali da 12 a 40 miglia. Il confine al largo della parte nordoccidentale della Sardegna si allarga addirittura fino alle 200 miglia L’iter del procedimento scade il prossimo 25 marzo a tutto vantaggio dei francesi. Occorre agire già da domani, altrimenti sarà vana anche l’opposizione del prossimo parlamento.

  2. FORZA GIORGIA UN PATTO DEL GENERE E’ DA FORSENNATI . IO E TUTTI I MIEI AMICI SIAMO DISPOSTI A QUALSIASI ATTO PER ANNULLARE QUESTO FURTO DELLE SINISTRE

Rispondi