Apr 01

Per non far votare italiani Governo scaduto e sinistra fissano elezioni in estate. FdI chiama alla mobilitazione

Il governo scaduto di Gentiloni e Minniti dà una nuova prova di arroganza e fissa le elezioni amministrative in date che sembrano fatte apposta per sfavorire la partecipazione.

Il primo turno il 10 giugno che vuol dire in quasi tutta Italia il primo weekend dopo la chiusura delle scuole.

Il ballottaggio il 24 giugno in pieno clima balneare.

La morale è sempre la stessa: se il popolo non vota più per la sinistra meglio fare di tutto per non farlo votare. Purtroppo per il Pd però questo calcolo cinico ha già fallito nel 2017, quando nel ballottaggio del 25 giugno il centrodestra registrò una sonora vittoria espugnando storiche roccaforti rosse, da Genova a L’Aquila, da Sesto San Giovanni a Pistoia a La Spezia.

Chiamiamo fin d’ora i nostri elettori alla mobilitazione perché con il loro voto di giugno scelgano ancora il buongoverno, unica alternativa all’arroganza del Pd e all’inconcludenza grillina.

Condividi

5 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. CHI E’ SCADUTO NON HA PIU’ VOCE E CHI CE L’HA S’IMPEGNI IN AZIONI POLITICHE CHE DIANO AI CITTADINI GIUSTIZIA SOCIALE ,SICUREZZA, PIU’ LAVORATORI E MENO MENDICANTI E GIOVENTU’ EDONISTICA

    • francesco clausi on 1 aprile 2018 at 19:05
    • Rispondi

    la sinistra sincomporta cosi da sempre o con me o contro di me e senza avere minimo rispetto per il popolo che dovrebbe essere sovrano invece non è manco schiavo tira colpi bassi a danno di tutti e di se stessi. si fanno come si suol dire le scarpe tra di loro alla stessa maniera come si ammazzavano negli anni 50-60 sinistra popolo di vergogna infamità e vigliaccheria vedi i batibbecco tra loro

    • Crocetti Riccardo on 1 aprile 2018 at 20:49
    • Rispondi

    Sappiamo tutti che l’operazione è difficile , ma la cura sarebbe quella di mettere fuori legge il Pd e tutte le altre associazioni di sinistra , che sono organizzazioni demenzial-criminali..Cacciarle fuori per sempre dal parlamento e togliere la cittadinanza ( con immediata espulsione dall’Italia) ai loro membri, come faceva l’U.R.S.S. con gli indesiderabili.

    • Pino on 2 aprile 2018 at 02:24
    • Rispondi

    Vero , sacrosanta verita’. Ma come si puo’ far entrare nel cervello, ormai bollito, di questi poveri italiani che hanno creduto e forse continuano a credere che le loro scelte erano giuste ?? Quanta forza di persuasione deve avere la Meloni per riportare sulla retta via quell’elettorato infarcito da bugie e circondato da infernali associazioni a delinquere. ?? Se ognuno di noi con la senta pazienza potesse convincere il vicino di casa a ragionare…… forse si potrebbe raggiungere il tanto anelato governo sano e pulito.

    • Franco Cordiale on 2 aprile 2018 at 10:33
    • Rispondi

    La sinistra di oggi é solo il clone sbiadito e scimunito dell’arroganza presuntuosa degli Eugenio Scalfari e dei “maestri di pensiero” come lui. Gli altri semplicemente non esistono. Anche se hanno vinto le elezioni.

Rispondi