Apr 13

Ribaditi a Mattarella paletti irrinunciabili stabiliti da italiani col voto. Gli altri ci dicano ora se rispetteranno volontà popolare

Al Presidente della Repubblica Mattarella abbiamo ribadito i nostri paletti irrinunciabili, stabiliti dagli italiani con il voto del 4 marzo: presidente del Consiglio espressione del centrodestra e unità della coalizione, taglio delle tasse, incentivi al lavoro, blocco dell’immigrazione clandestina, sicurezza e sostegno alle famiglie. Gli altri ci dicano ora se rispetteranno la volontà del popolo o se preferiscono gli inciuci di Palazzo

Condividi

3 comments

    • Federico Puglia on 13 aprile 2018 at 13:19
    • Rispondi

    Presidente Meloni, penso che il tempo ragionevole rispetto l quale ha svolto un’encomiabile opera di collante per la Coalizione di Centrodestra sia finito. In primo luogo perché se erano 18 Milioni gli Italiani a rischio Povertà prima del voto, con il Job Act e le genialate pro-imprenditori di Renzi, oggi sfioreranno i 20, sempre Milioni, con diversi rinnovi di commesse in corso, che potrebbero portare tra sei mesi alla paralisi dei conti, oltre che ad una rabbia generalizzata e senza nessuna idea di dove e come posso sfociare, perché sempre repressa. In secondo luogo, perché la scena di ieri di Berlusconi, mi dispiace dirlo porta a due conclusioni: o Forza Italia entro sette giorni è in grado di esprimere un Leader con il pieno possesso e controllo delle reazioni e degli interessi personali, oppure regaleremo a M5S+PD (se c’è aria di poltrone ritornano grandi Amici…) + enorme sviluppo nelle due Camere del Gruppo Misto, o di nuovi Gruppi, considerando che il “radar” sull’onestà e la fedeltà dei Parlamentari come è stato svolto da Lei, è stato neanche sfiorato dagli altri Partiti. Vogliamo regalare altre 5 anni alla Sinistra e arrivare al 60% degli Italiani in Povertà nel 2023? Bene, continuiamo a fare comunicati unitari, che poi Berlusconi li rovina con tre frasi. Vogliamo cercare di Governare realizzando anche solo 5-6 punti fondamentali per quei 18 Milioni di Disperati? Allora convinciamo l’Uomo (Berlusconi) a dare l’appoggio esterno e, Lega – FdI insieme a M5S al Governo, Non ci sono alternative, perché Mattarella ha la capacità, la possibilità e la conoscenza dell’animo umano nei Parlamentari, maturato in decenni di permanenza in questi ambienti, per raggirare l’ostacolo e fare rivivere un “Wallking Dead”, come è oggi il PD.

    • francesco clausi on 13 aprile 2018 at 22:27
    • Rispondi

    il tempo trascorre inesorabile ma il governo non c’è. Le chiacchiere non risolvono i problemi suggerirei di ribadire continuamente le promesse fatte e gli impegni presi tanto per non dimenticarsene. aggiungerei anche la rivalutazione dell’assegno sociale per gli anziani invalidi al 100% senza accompagnamento assurdità dei governi poche parole molti fatti e poco tempo questo è un motto che andrebbe osservato

    • Franco Cordiale on 14 aprile 2018 at 07:51
    • Rispondi

    Il problema che agita la Lega di Salvini ed il centro – destra in generale, é sotto gli occhi di tutti. Il M 5 stelle ha preso il 32% dei voti circa e quindi bisognerebbe necessariamente allearsi a questa forza per governare. Il centro – destra si ritrova a non poter governare da solo, sebbene abbia conseguito il 37 %, contro la coalizione di sinistra, oggi sconfitta, ma che cinque anni fa’ ebbe da Napolitano l’incarico di governare…con il 29%, se ben ricordo ! Questo, se si fa la politica dei NUMERI. Ma nella storia i numeri sono sempre stati RELATIVI. Oggi, ci sono. Domani magari no. Ed il contrario. I numeri dei 5 stelle, da dove vengono ? Pensate al primo dei loro DOGMI di FEDE. L’ODIO contro BERLUSCONI. Berlusconi, il “diavolo” tutto corruzione, affaracci e …bunga bunga ! Ma ciò traduce in politica la visione manichea e paranoica di gente ignorante ed infantile, sospesa tra la ricerca del CAPRO ESPIATORIO e la INVIDIA SOCIALE. Invece la UE che ci destina a terra di mezzo, priva di sovranità nazionale ? Il nuovo “ordine” che il mondialismo ci sta imponendo ? Ma no, per i “cinque stalle” Berlusconi é il cattivone…Così come per i centri “sociali” i cattivi sarebbero i famosi “fascisti” ! Loro, quelli “BUONI”, sono quelli del “reddito di cittadinanza”…pagato coi i soldi di PANTALONE. Soldi ovviamente che non ci sono…Beneficiari ? Ampia categoria: disoccupati veri, disoccupati finti che lavorano in nero. E tanti FANCAZZISTI VERI, professionisti del parassitismo sociale, quale che sia la latitudine dove si trovano. Glielo diciamo ai “cinque stalle” che la loro vera ed inconfessata BASE ELETTORALE, specie a centro e a sud, sono proprio costoro ?

Rispondi