Apr 23

Mandato a Fico ha poche possiilità di riuscita, se fallisce si torni a proposta FdI

 

Il mandato esplorativo al presidente della Camera Roberto Fico è un tentativo che ha poche possibilità di riuscita. Se, come immaginiamo, dovesse fallire, allora si torni alla proposta iniziale di Fratelli d’Italia: incarico al centrodestra per cercare in Parlamento una maggioranza su punti di programma qualificanti ai quali non si possa dire di no. Una strada che, se fosse stata percorsa sin dall’inizio, ci avrebbe probabilmente evitato settimane di balletti incomprensibili agli italiani.

Condividi

6 comments

Vai al modulo dei commenti

    • emax on 23 aprile 2018 at 23:56
    • Rispondi

    si torni al voto: fuori dai piedi FI, vincete anche senza di loro… troppi già delusi dai M5S voterebbero voi e Lega, basta idiozie politiche.

    • Pino on 24 aprile 2018 at 07:30
    • Rispondi

    Ne se ne ma, fissate la data per il voto e amen. Ancora una volta…. o la va’ o la spacca.

      • antonio velotto on 24 aprile 2018 at 09:06
      • Rispondi

      cosi’ si va’ al nocciolo del problema

    • Ivano Gedda on 24 aprile 2018 at 17:34
    • Rispondi

    Se non ci fosse di mezzo il bene di quel che rimane dell’Italia, si potrebbe anche contare su un governicchio Cinque stelle/PD che darebbe spazi enormi di opposizione dura e pura e aprirebbe la via ad un’affermazione sicura della Destra alle prossime elezioni. Penso che si arriverà comunque a un governo del Presidente, che dia garanzie a quelli che “contano”… E senza mettere in imbarazzo il PD. Ricordiamoci che =strana coincidenza= il cosiddetto Arbitro è da tempo immemore di area riconducibile al centrosinistra.

    • Franco Cordiale on 24 aprile 2018 at 17:59
    • Rispondi

    Scusate…ma se vogliono l’intesa 5 STELLE – PD….ma che la facciano, finalmente! Bisogna usare realismo e spregiudicatezza. Tanto peggio ? TANTO MEGLIO ! Verranno a galla le contraddizioni insanabili tra 5 stelle e PD e si arriverà a NUOVE ELEZIONI ANTICIPATE. Perché il primo problema, vedete, non sono i partiti. No; Esso é la testa confusa di troppi italiani, i quali si sono “sfogati” votando una formazione qualunquista e senza identità, né vere capacità di scelta, come sono appunto i 5 STELLE. Bisogna tornare ad una visione BIPOLARE dello scontro in atto. La risposta la darà solo un blocco di forze volte a tutelare l’INTERESSE NAZIONALE, matrice dei veri interessi nostri.
    SI al CENTRO DESTRA UNITO !!!

    • Ivano Gedda on 24 aprile 2018 at 20:59
    • Rispondi

    Il problema, qualora il Centrodestra tornasse al governo, sarà in ogni caso evitare un nuovo golpe stile 2011, quando il governo di centro destra venne esautorato a colpi di Alta Finanza speculativa. Pensare a ciò che l’Italia ha subito da allora fa capire come la Democrazia sia solo una parola vuota. Il popolo contava di più nel Medioevo che ai nostri giorni.

Rispondi