Apr 29

Per FdI utero in affitto è reato universale, per Di Maio e M5s NO

Il comune di Roma registra all’anagrafe una “figlia di due padri” avuta con l’utero in affitto, illegale in Italia. Di Maio dica chiaramente che il Movimento Cinque Stelle è a favore di questa  pratica disumana, che per Fratelli d’Italia dovrebbe invece essere reato universale

Condividi

8 comments

Vai al modulo dei commenti

    • Pino on 29 aprile 2018 at 03:39
    • Rispondi

    Non chiedete a Di Maio di decidere se prima non gli spiegate cosa e’ l’utero, quindi spiegategli cosa significa affitto, quindi sicuramente concludera’ dicendo che si puo’ fare. Certo che l’ignoranza non ha confini.

    • Crocetti Riccardo on 29 aprile 2018 at 04:57
    • Rispondi

    La prossima lotta degli escrementi ( = P.D.) e LEM ( = liberi e deficienti) “per ” I DIRITTI CIVILI” quale sarà : la legalizzazione dell’incesto? Della zoofilia? Della necrofilia?

    • gi(ov)anni on 29 aprile 2018 at 13:40
    • Rispondi

    Vendola ha fatto impiantare gli ovuli di una donna in un’altra donna, ha fatto partorire questa, le ha sottratto il figlio, dandogli due genitori maschi. E tutto ciò per la sinistra è normale!!!

    • Ivano Gedda on 29 aprile 2018 at 14:30
    • Rispondi

    La lobby LGBT è sempre più pervasiva e potente anche in Italia. Bisogna lottare per evitare che l’umanità sprofondi nel baratro.

    • Franco Cordiale on 30 aprile 2018 at 09:32
    • Rispondi

    Movimento 5 stelle: la costola analfabeta-funzionale della sinistra. Equivale ad un moderno socio-populismo all’italiana dove la discrepanza tra gli “UMORI della BASE” e la capacità di tradurli in idee, concetti, linee di programma é pressoché totale. Loro sanno che “il Berlusca é ricco e gioca con i bunga bunga”…e per questo lo odiano. O credono di odiarlo. Per il resto vanno a rimorchio degli odori di protesta, come i cani e i gatti degli odori dei loro simili. Dovendo “elaborare” giudizi e valutazioni di valore generale, assumono in automatico ciò che il PD gli scodella già pronto: sulla famiglia, sulla natalità, sul principio di nazionalità (un marziano per questa gente), sulla scuola, sull’immigrazione clandestina… In breve, su tutto ciò che invece viene a destra pensato in termini appropriati e condivisi. E’ per questo che il 5 stelle farà presto la fine di un ghiacciolo esposto al sole. Ma bisogna accellerare questo momento, riportando gli italiani ad una scelta BIPOLARE !!

  1. Cara Giorgia, riprendo, con profonda insistenza, alcuni argomenti tuoi sui quali per moltissimi di noi è impossibile anche solo pensare alla rinuncia: utero in affitto, unioni civili, aborto, eutanasia e quant’altro non si possono MAI, MAI, MAI, dimenticare; quindi assolutamente lontanissimi da 5S e sinistre. Siamo pochi a combattere per VERITA’ assolute e naturali contro i poteri economici, lobby e massonerie e non possiamo smettere!!!! La democrazia sta morendo.

    • Anna on 30 aprile 2018 at 21:53
    • Rispondi

    Ma a sinistra non si definivano femministe? Tutte brave a “difendere i diritti delle donne” e poi rimangono in silenzio di fronte ad episodi come l’utero in affitto che fanno della donna nient’altro che un oggetto, un mezzo per accontentare il volere di altri: praticamente tutto quello contro il quale le donne hanno combattuto negli anni passati. Credete che si rispetta le donne soltanto dicendo avvocatA invece che avvocatO?
    E l’utero in affitto non è nulla? E di tutti gli stupri fatti dai clandestini non ve ne accorgete? Io voglio vivere in un paese dove posso camminare liberamente senza essere aggredita, dove non vengo considerata solo come l’oggetto del piacere di qualcuno. E mi sembra che per quanto ci riempiamo la bocca di belle parole e festeggiamo l’8 marzo, la donna non ha ancora tutto quello che merita. Ad essere Donna, mi dispiace, non me lo insegna la Boldrini con il suo buonismo ma me lo insegna Giorgia Meloni, che si è schierata dalla parte della destra, considerata “maschilista” e ci dimostra come le donne non sono libere quando scelgono l’aborto, ma quando decidono di far vivere il proprio figlio e che essere mamme non sminuisce la donna, la nobilita, senza per questo impedirle di farsi strada nel mondo del lavoro. Me lo insegna Giorgia Meloni, una delle poche capace di dire la sua, di mettere in luce la verità, di lottare per i suoi valori, quando tutti gli altri cercano poltrone e si riempiono la bocca di paroloni inutili (magari inglesi, così la metà della gente non li capisce)

    • gianni on 2 maggio 2018 at 10:00
    • Rispondi

    Di fronte a questo schifo Benedetto XVI o Giovanni Paolo II non sarebbero stati zitti ma si sarebbero fatti sentire, con questo pseudopapa stanno mandando all’aria la nostra civiltà

Rispondi