fbpx

Mag 23

Un presidente della Camera con le mani in tasca durante l’inno è indegno

Un presidente della Camera con le mani in tasca durante l’Inno d’Italia è semplicemente indegno.

Condividi

10 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. il proverbio dice: “chi di gallina nasce, convien che razzoli !!!”

    • Franco on 23 maggio 2018 at 23:33
    • Rispondi

    Non sarà che Salvini ha trovato il modo per liberarci una volta per tutte e nell’unico modo possibile dei 5*??

    • Pino 007 on 24 maggio 2018 at 02:31
    • Rispondi

    L’inno Nazionale e’ roba degli italiani, cioe’ quelli veri, gli altri altro non sono che residui di ideali comunisti non confacenti con i nostri principi.

    • Pino 007 on 24 maggio 2018 at 02:32
    • Rispondi

    Dovrebbe fare il presidente della camera da letto.

    • antonio velotto on 24 maggio 2018 at 06:27
    • Rispondi

    dai piccoli dettagli si comprendono le persone

    • valerio on 24 maggio 2018 at 08:19
    • Rispondi

    per l’On. Fico potrebbe semplicemente trattarsi di una timida esemplificazione del ‘ nuovo ‘

    timida perché intuisce di aver fatto un ‘ contratto ‘ con la Parte sbagliata

    • Gianluca Sala on 24 maggio 2018 at 10:35
    • Rispondi

    Le mani in tasca hanno un preciso significato sia psicologico che culturale! Questo è Vilipendio allo Stato!

    • Franco Cordiale on 24 maggio 2018 at 10:37
    • Rispondi

    Roberto Fico appartiene ad una generazione alla quale é stato insegnato che pensare di avere una IDENTITA’ NAZIONALE é solo inutile e bolsa retorica. Questo un tempo non lo credevano nemmeno gli intellettuali di sinistra, come Gramsci, che usava nel suo linguaggio la categoria “nazional popolare” … Ringraziamo la scuola di massa: essa vuol cancellare ormai anche la identità sessuale! Finché la Destra SOTTOVALUTERA’ la grande devastazione che la scuola attuale sta operando, i Roberto Fico (e altri, assai peggio di lui) si moltiplicheranno a dismisura.

      • emanuel on 24 maggio 2018 at 14:39
      • Rispondi

      CONCORDO IN PIENO! attenta, Destra, a quello che viene insegnato a scuola… e non parliamo della “Buona(Mala)Scuola”…!!!

    • Ivano Gedda on 24 maggio 2018 at 14:14
    • Rispondi

    Perfettamente d’accordo con quanto scritto da Franco Cordiale. La scuola pubblica è diventata un contenitore vuoto e dannoso nonché un laboratorio di destabilizzazione dei sacri e profondi valori della tradizione.

Rispondi